Federprivacy

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • blue color

La gestione dei dati come opportunità di business al 5° Privacy Day Forum

E-mail Stampa PDF

Mentre in Italia la privacy è vista come una burocrazia inutile, altre nazioni dell'area UE fanno affari d'oro con la gestione dei dati attraverso l'e-commerce, basti pensare a Francia, Germania, e Regno Unito che rispettivamente producono fatturati annui di 56,8 mld, 70 mld, e 122 mld di euro. In Italia la situazione è paradossale: 15 milioni di italiani fanno abitualmente acquisti in Internet, ma solo il 4% delle nostre imprese vende i propri prodotti e servizi online, evidenziando che gli internauti del Belpaese comprano soprattutto su siti web stranieri.

Oltre che disporre di adeguate risorse tecnologiche, per affermarsi nel commercio online le aziende devono naturalmente anche conoscere bene le regole da rispettare nella gestione dei dati personali, per non rischiare sanzioni da parte dell' Autorità Garante, richieste di risarcimenti danni da parte degli utenti, ed evitare inoltre danni reputazionali e l'insorgere di contenziosi legati a scarsa trasparenza.

Al 5° Privacy Day Forum, che quest'anno si svolgerà a Roma il 21 ottobre, i più noti esperti di data protection affronteranno proprio le tematiche della materia nell'ottica di una gestione efficace dei dati personali rivolta al business, come spiega Nicola Bernardi, presidente di Federprivacy:

"A parte le grandi realtà che già operano estesamente in Internet, lo scenario italiano presenta circa 250.000 pmi che si affacciano al mondo dell'e-commerce, ma molte di queste tendono purtroppo a trascurare le regole sulla privacy, esponendosi così a pericoli di multe ed altri rischi. Nella microimpresa, sono invece circa 5 milioni le aziende che non afferrano affatto l'opportunità dell' e-commerce, probabilmente non considerando che molti servizi e prodotti potrebbero essere venduti efficacemente online attraverso un sito web che rispetti la normativa sulla protezione dei dati - sottolinea Bernardi - Poichè il nostro tessuto imprenditoriale ha bisogno di un'evoluzione soprattutto culturale, al Privacy Day Forum di quest'anno parleremo ampiamente delle opportunità di business che offre il mercato online, senza però compromessi che vadano a discapito del consumatore, il quale deve poter avere piena fiducia nel merchant per poter diventare un cliente fidelizzato."

Oltre al focus su privacy e business, gli esperti della materia affronteranno molte altre tematiche di attualità per gli addetti ai lavori della data protection, tracciando un quadro aggiornato del nuovo regolamento europeo, parlando della figura del privacy officer e degli altri profili professionali privacy per cui è partito il progetto di Norma UNI, delle novità della videosorveglianza, di privacy e compliance aziendale, di profilazione online e cookies, dati biometrici, Internet of Things, marketing, ed altri nodi critici della protezione dei dati.

Il panel dell'evento, vedrà avvicendarsi oltre 40 speakers tra plenaria e altre 4 sale meeting, con una previsione di 1.000 presenze. In attesa della pubblicazione del programma, è possibile prenotarsi gratuitamente online dal sito di Federprivacy.

Comunicato Stampa del 29 giugno 2015 - Rassegna Stampa: AdnKronos - Libero Quotidiano - Data Manager - InfoNotizie - Wall Street Italia - Il Corriere dell'Informazione - Ventonuovo - Tribuna Economica - Italy News

 

e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Sabato 04 Luglio 2015 20:35 )  

I nostri sostenitori

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Cerca nel sito

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 5236
Membri online : 0
Mese corrente : 1 iscritti

Cerca un iscritto


Cerca :
Categoria
Provincia
Regione

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Visitatori Online

 713 visitatori online

In evidenza: la certificazione di Privacy Officer

Aziende ed enti che aderiscono a Federprivacy


Sapresti rispondere?

Che differenza c'è fra
Il Codice per la privacy individua il "titolare" del trattamento nella persona fisica o giuridica alla quale competono, anche insieme ad altro titolare, le decisioni in ordine alle finalità del trattamento, alle modalità ed all'adozione delle misure di sicurezza. Il...
Leggi tutto 18075 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Community

Altre discussioni »

 713 visitatori online