Federprivacy

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • blue color

ll Regolamento UE spinge sul 6° Privacy Day Forum

E-mail Stampa PDF

In agenda il 13 ottobre a Roma, sono già quasi 500 le prenotazioni per il convegno annuale di Federprivacy. Al centro del dibattito, la nuova normativa europea a cui le aziende pubbliche e private dovranno adeguarsi entro maggio 2018. Saranno 40 gli speaker che affronteranno i temi caldi della protezione dei dati. Bernardi: "Privacy, non una questione burocratica, ma tema di governance d'impresa".

Roma, 31 agosto 2016 – Si prefigura un'edizione speciale, quella del sesto Privacy Day Forum, perché sarà la prima dopo l'entrata in vigore del nuovo Regolamento UE 2016/679, che manderà definitivamente in pensione il "vecchio" Dlgs 196/2003.

Sono infatti già trascorsi tre dei 24 mesi che le aziende hanno a disposizione per adeguarsi, e si scalda il clima tra gli addetti ai lavori, che si raduneranno nella Capitale il 13 ottobre per aggiornarsi sulle regole introdotte da Bruxelles, e fare il punto su un impianto normativo che segna una svolta epocale per le numerose novità che contiene, a partire dal fatto che non si tratta di una legge nazionale, ma di un unico regolamento valido nell'intera Unione Europea, senza necessità di alcun ulteriore atto di recepimento o formalità, diventando direttamente applicabile in tutti gli Stati membri il 25 maggio del 2018. 

Le prenotazioni sono ad oggi già vicine a quota 500, ma secondo gli organizzatori arriverà al doppio il numero dei partecipanti che avranno l'opportunità di seguire circa 40 interventi tra plenaria ed altre sale meeting, in cui gli esperti affronteranno i temi caldi della privacy, tra cui cloud, biometria, social network, trasferimento dei dati all'estero, e molti altri argomenti verticali e trasversali su cui i professionisti necessitano di adeguate competenze per non rischiare di incappare in risarcimenti e multe che potranno arrivare fino 20 milioni di euro o al 4% del fatturato annuo globale del trasgressore, come sottolinea il presidente di Federprivacy, Nicola Bernardi:

"Il valore che ormai rivestono i dati personali nelle aziende di oggi, e l'entità delle sanzioni previste dal Regolamento UE, non permettono più di considerare la privacy come una mera questione burocratica. Piuttosto la protezione dei dati deve essere considerata un tema di governance che richiede il diretto coinvolgimento del management - afferma Bernardi - Per questo, le imprese hanno bisogno di professionisti preparati con competenze interdisciplinari, e al Privacy Day Forum di quest'anno ciò sarà messo in evidenza anche attraverso il concetto delle cosiddetta Privacy 3D".  

La sede prescelta per il Privacy Day Forum 2016 è ancora il Centro Congressi Frentani, a due passi dalla Stazione Termini, e l'ingresso è gratuito previo accredito sul sito di Federprivacy. Nei prossimi giorni sarà pubblicato il programma completo della giornata, a cui parteciperanno come di consueto numerosi esperti della materia, e rappresentanti delle istituzioni.

Comunicato Stampa Federprivacy del 31 agosto 2016

e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Giovedì 01 Settembre 2016 05:31 )  

I nostri sostenitori

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Cerca nel sito

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 5243
Membri online : 0
Mese corrente : 10 iscritti

Cerca un iscritto


Cerca :
Categoria
Provincia
Regione

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Visitatori Online

 749 visitatori online

In evidenza: la certificazione di Privacy Officer

Aziende ed enti che aderiscono a Federprivacy


Sapresti rispondere?

Quali sono le novità in relazione ai dati sensibili trattati per la gestione del rapporto di lavoro?
Il Codice ha introdotto rispetto al trattamento dei dati nel contesto lavorativo importanti novità ispirate, in particolar modo, alla semplificazione di alcuni adempimenti a carico dei datori di lavoro. In particolare, per il trattamento di dati sensibili da parte...
Leggi tutto 13409 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Community

Altre discussioni »

 749 visitatori online