Federprivacy

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • blue color

Intervista al Presidente: come è nata Federprivacy

E-mail Stampa PDF

-Come è nata l’idea di costituire Federprivacy?

Il progetto Federprivacy, che ha trovato la sua concretizzazione ad inizio del 2008, in realtà ha avuto uno sviluppo progressivo, che è partito proprio all’epoca dell’introduzione del “Nuovo Codice della Privacy”, quando, ci rendevamo conto che le problematiche della materia, andavano man mano a  coinvolgere non più categorie limitate come l’imprenditore che nella propria azienda si trovava a trattare dati personali, piuttosto, permeavano ovunque, persino nelle case di tutti i privati cittadini, dove nei vari aspetti della vita quotidiana, questi iniziavano a dover affrontare questioni riguardanti i propri dati personali, la propria riservatezza, e quindi la tutela della propria privacy, a titolo di esempio, basti pensare alla telefonista del call-center che chiama all’ora di cena, o alla firma di un semplice contratto di assicurazione per l’automobile, o per l’apertura di un conto in banca.

 

 

Per questo, possiamo constatare che la Privacy oggi, è un fenomeno sociale. E d’altra parte, con la progressiva espansione della Privacy, esisteva nel nostro Paese un solo ente preposto dallo Stato, il Garante, che, a nostro avviso non riusciva più a soddisfare tutte le necessità che riscontravano sia l’impresa, che il cittadino. Inoltre, senza togliere meriti allo stesso Garante, si riscontrava però che di fatto non esisteva alcun “contrappeso”riequilibratore, per cui, ogni legge, ogni provvedimento, ogni parere, emessi dal Garante, sono risultati fino ad oggi del tutto perentori. Con Federprivacy, auspicando di raggiungere una significativa rappresentatività come numero di soci, vogliamo gradualmente introdurre il “diritto di replica”, promuovendo il dialogo con le istituzioni.

-Quali sono alcune finalità di Federprivacy?


Come accennavo pocanzi, Federprivacy mira ad essere una sorta di "Garante Ombra", e per questo una finalità è quella di stabilire un riequilibrio del concetto  dal nostro punto di vista  sfasati di "Privacy" che è andato purtroppo svilluppandosi in Italia,  dove gli utenti si trovano  quotidianamente la propria email strapiena di messaggi che propinano  Viagra e di case da gioco virtuali,di materiale pornografico ed altro, ma d'altra parte un imprenditore o un libero cittadino che  desidera comunicare ad altri le proprie idee e i propri prodotti, deve viaggiare costantemente border-line con il timore di essere tacciato di "spammer", ovvero equiparato a quei  soggetti privi di scrupoli a cui mi riferivo, mentre a nostro avviso, è necessaria la reiterazione della corrispondenza non sollecitata. Quindi, giusto che l’utente non venga sommerso da “robaccia” inutile, ma anche legittimo anelare a non paralizzare le attività pubblicitarie.Oltre a ciò, si riscontra dati alla mano, che le istituzioni hanno legiferato sanzioni penali e civili di  entità tale da far rabbrividire anche ditte consolidate, ma d’altro canto, percentuali
enormi di imprese, professionisti ed altri soggetti, hanno disatteso la stessa legge sulla Privacy.
E’ emblema di questo squilibrio anche quanto è accaduto alla Camera dei Deputati, con il tentativo da entrambi i fronti di  sopprimere gli obblighi di osservare una buona parte del Dlgs 196/2003, con il pericolo di una creare una potenziale anarchia in materia.                                                  
Queste tematiche vuole portare avanti Federprivacy, perorando la causa di tutti i propri aderenti e coloro che credono che sia necessario dare ordine ed equilibrio alla situazione creatasi, in un sistema evoluto e nell'era dell'informazione, dove la Privacy è un diritto fondamentale.Non rientra nelle finalità di Federprivacy quella di fare caccia alle streghe, ma di promuovere una legislazione  equa e non esasperante, e d’altra parte il pieno rispetto della legge in materia di Privacy.Ovviamente, Federprivacy, intende fornire a tutti i propri associati, che siano essi operatori del settore, aziende, o privati, tutti gli strumenti, il supporto, l’assistenza necessari per far fronte alle situazioni tipiche che incontrano nel quotidiano.Altra finalità è quella di istituire un registro ufficiale della federazione dove documentare, oltre ai nominativi dei propri soci, anche il grado di qualificazione raggiunta, e quindi ricavare un quadro attendibile delle credenziali di ciascuno degli aderenti.

-Chi sono stati gli ideatori della Federprivacy?

Io, che dopo aver conosciuto la Privacy negli ambienti di Confindustria fin dalla vecchia Legge 675/96, ho avuto opportunità di rivestire il ruolo di  responsabile del trattamento in una quindicina di aziende, continuando a seguire i processi formativi in materia, l’Avvocato Vittorio Lombardi, che ha condiviso con me il progetto fin dall’inizio, e altre due risorse giovani e volenterose, Davide Sottili e Magda Todor  che hanno afferrato subito il significato dell’iniziativa. Ma soprattutto, devo dire che sul territorio nazionale, abbiamo trovato collaboratori,di estrazioni diverse, sia professionisti, che operatori informatici,ma anche appassionati, che hanno fatto propria la mission di Federprivacy.

Qualche obiettivo da raggiungere nel prossimo futuro?

Già a medio termine, non sono pochi gli obiettivi che vogliamo perseguire:il Registro degli Iscritti Federprivacy, che possa costituire un vero e proprio “Albo degli Operatori della Privacy”, la stesura di un modello di documento programmatico tipo da mettere a disposizione degli associati e da proporre anche al Garante , e poi, un’altra cosa, il riesame della disciplina sullo spam, che vorremo vedere sì rigida, ma che non miri solo a sparare nel mucchio, poi ci sono anche altri obiettivi interessanti che renderemo noti a tempo debito.

e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 21 Novembre 2012 10:31 )  

I nostri sostenitori

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Cerca nel sito

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 5236
Membri online : 0
Mese corrente : 1 iscritti

Cerca un iscritto


Cerca :
Categoria
Provincia
Regione

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Visitatori Online

 734 visitatori online

In evidenza: la certificazione di Privacy Officer

Aziende ed enti che aderiscono a Federprivacy


Sapresti rispondere?

La raccolta e conservazione in cartelle dei fascicoli di causa relativi ai clienti costituisce trattamento dati?
La raccolta in un faldone dei fascicoli di causa costituisce un trattamento svolto senza l'ausilio di strumenti automatizzati,non soggetto ai sensi dell'articolo 24, lettera b del Codice al consenso dell'interessato, in quanto riguarda dati necessari all'adempimento di...
Leggi tutto 17279 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Community

Altre discussioni »

 734 visitatori online