Federprivacy

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • blue color

Codice Etico e Deontologico Federprivacy

E-mail Stampa PDF
Indice
Codice Etico e Deontologico Federprivacy
Pagina 2
Tutte le pagine

Il qui di seguito riportato Codice Etico e Deontologico, redatto ed aggiornato ai sensi dell'art.4 dello Statuto di Federprivcy, deve essere fedelmente osservato da tutti i soggetti iscritti a Federprivacy per tutta la durata della loro appartenenza all'Associazione. I casi di mancato rispetto di uno o più principi contenuti nel Codice Etico e Deontologico, devono essere sottoposti al Consiglio Direttivo, che valuterà i provvedimenti più idonei da adottare a carico del trasgressore.

 Codice Etico e Regolamento Federprivacy

Premesso 

CHE l’iscrizione a Federprivacy  è l’espressione di una libera scelta del soggetto il quale, operando ad un qualsiasi livello nell’ambito del trattamento di dati, (es. Privacy Officer, Consulente della Privacy, Responsabile del Trattamento, Amministratore di Sistema informativo, incaricato del trattamento di dati personali, Custode delle Password, Titolare del Trattamento, Consulente del Lavoro,etc.) , desidera elevare e consolidare le proprie competenze in materia, rimanere aggiornato in merito a tutte le evoluzioni giuridiche che si verificano nel corso del tempo, e attestare il proprio status di “professionista della privacy” aggregandosi a Federprivacy quale associazione professionale di riferimento in Italia; 

CHE   Federprivacy è una associazione professionale ai sensi della Legge 4/2013, e come tale è iscritta nel Registro del Ministero dello Sviluppo Economico;

CHE   l'iscritto, svolgendo la sua attività professionale, si ispira a principi morali atti ad offrire una prestazione corretta evitando tutte quelle attività che violano i principi di lealtà, fedeltà e diligenza;

CHE l'iscritto, agisce in conformità con le leggi vigenti in Italia in materia di trattamento di dati personali, e deve evitare qualsiasi comportamento illegale  che delegittimi la sua credibilità quale professionista nel campo della privacy;

CHE nello svolgimento della propria attività, l'iscritto  deve mantenere assoluta riservatezza circa i dati dei quali viene a conoscenza così come previsto dalla Legge, esigendone il  rispetto anche dai parte dei propri collaboratori, dipendenti, e di tutte quelle persone che cooperano con lui nell’ambito della Privacy;

CHE l'iscritto ha l’obbligo di elevare le proprie conoscenze e la propria formazione professionale mediante costante aggiornamento, analizzando le Newsletter e le circolari che riceve dall'Associazione, nonché  partecipando a seminari di studi, corsi, incontri, convegni e conferenze in materia di privacy, al fine di garantire una prestazione sempre qualificata ed al passo con le esigenze del settore, come richiesto al professionista che opera nel campo della data-protection;                         

CHE le presenti regole di comportamento sono fondamentali e vincolanti per tutti coloro aderiscono a Federprivacy . 

Premesso quanto sopra

che si considera parte integrante del presente Codice Etico e Deontologico, le norme di comportamento  da rispettare per avere diritto ad essere accettato e/o permanere quale iscritto sono le seguenti:

Art. 1 – Può essere ammesso all'iscrizione a Federprivacy ogni soggetto cittadino italiano o di altro Stato membro UE, che sia in possesso almeno del diploma di scuola media superiore o titolo equipollente,  che ne faccia espressa domanda il quale sia maggiorenne e goda dei diritti politici, che svolga attività professionale nel campo della privacy (es.Privacy Officer, Consulente della Privacy, Data Protection Officer, Responsabile del Trattamento, Amministratore di Sistema informativo, Responsabile della Protezione dei Dati,  Incaricato del trattamento di dati personali, Custode delle Password, Titolare del Trattamento, Avvocato, Commercialista, Consulente del Lavoro,etc.)

Art. 2 – Il candidato al momento dell'iscrizione  non deve aver riportato condanne penali negli ultimi 5 anni, e non essere imputato per gravi reati connessi alla violazione della normativa sulla privacy vigente in Italia, e nel caso abbia notizia di imputazioni a suo carico deve comunicarlo tempestivamente al Consiglio Direttivo di Federprivacy

Art. 3 – La domanda di ammissione deve essere esaminata dal Presidente di Federprivacy , il quale previa debita valutazione dei requisiti del candidato, delibera l’iscrizione passandone la relativa pratica alla segreteria dell'Associazione, la quale avvia la procedura di pubblicazione nel Registro dei Soci,  e la relativa emissione della Tessera Socio (formato bancomat), nonchè degli altri adempimenti previsti dal regolamento.Tale procedura è parzialmente  immaterializzata attraverso il sistema informativo del sito dell'Associazione. Previo espletamento di apposita procedura online nell'area riservata del sito dell'associazione, il socio promotore oltre alla normale tessera può ottenere anche l' attestato di qualità (formato bancomat), soggetto a rinnovo annuale. 

Art. 4 – E’ requisito dell' iscritto  che egli conosca la materia, le leggi ed i regolamenti vigenti nel campo della Privacy in Italia

Art. 5  - L' iscritto a Federprivacy, si impegna, per chi di dovere, ad inserire nelle comunicazioni con la propria clientela, la seguente locuzione: "Professione esercitata ai sensi della Legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. n.22 del 26.01.2013), e "non deve accettare incarichi che non possa svolgere con adeguata preparazione e  competenza

Art. 6 - L' iscritto deve operare sempre  in base ad un incarico conferitogli in forma scritta e nel quale, oltre alla chiarezza degli accordi, si definiscano il tipo di prestazione, la sua durata, e il compenso

Art. 7 - Con la sua adesione a Federprivacy come socio (in tutte le modalità previste dallo statuto), l'iscritto acconsente automaticamente alla pubblicazione sul sito istituzionale dell'Associazione (www.fedeprivacy.itdei suoi dati personali strettamente necessari alla sua identificazione, ovvero, nome e cognome, (denominazione sociale per le persone giurdiche), indirizzo postale, e numero di iscrizione, che vengono resi noti nel Registro Soci al fine di consentire a chiunque ne abbia interesse di verificare la sua effettiva iscrizione a Federprivacy, e relativo corso di validità. E' data comunque facoltà all'iscritto, di pubblicare anche i suoi recapiti nel Registro Soci, facendone espressa richiesta a Federprivacy

 



Ultimo aggiornamento ( Martedì 18 Novembre 2014 14:08 )  
dancan

Chi ci sostiene?

Tra i nostri sostenitori c'è anche

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Leggi l'informativa
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Login

I nostri sostenitori

Chi ci sostiene?

Trai nostri iscritti c'è anche

Sondaggio

Usi un pin o una password per proteggere il tuo smartphone in caso di smarrimento o furto?

Cerca nel sito

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 3908
Membri online : 0
Mese corrente : 58 iscritti

In primo piano

Certificazione TÜV di Privacy Officer: ultima edizione del Master nel 2014 a Firenze 19-11-2014
Terminato a Roma il Master Privacy Officer con una fitta partecipazione di professionisti da ogni parte d'Italia, per quest'anno rimane solo l'ultima edizione che si svolgerà dal 1°…

Ti può interessare anche:

Cerca un iscritto


Cerca :
Categoria
Provincia
Regione

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

News Garante Privacy


Aziende ed enti che aderiscono a Federprivacy

  • Recensioni

  • Press Release

  • Invia notizia

Metro: Privacy officer in arrivo anche in Italia 13 Novembre 2014, 23.43 Federprivacy
Metro: Privacy officer in arrivo anche in Italia
"È un professionista specializzato nell’evitare multe da capogiro quando si parla di protezione dei dati. Si chiama privacy officer e in 15 altre nazioni europee è già obbligatorio nelle aziende o incentivato dalla legge, per non parlare degli Stati Uniti dove esiste dagli anni ’90. Ma...
Leggi tutto 608 Visite 0 Voti
Il Giornale del Piemonte: due aziende italiane su tre hanno bisogno di un privacy officer
Anche se è già regolamentato per legge in 15 nazioni d'Europa, in Italia il Legislatore non è ancora intervenuto per dettare precise regole sul privacy officer, ma un ente tedesco lo certifica come figura professionale. Nel frattempo si avvicina il regolamento europeo sulla protezione dei dati,...
Leggi tutto 664 Visite 0 Voti
Il Secolo XIX: buonsenso non basta, il 17% dei siti web dei settori sanitari viola la privacy
Quella della privacy dei pazienti e delle norme che la gestiscono è un problema di portata nazionale che sta mettendo in difficoltà diverse realtà di studi medici, anche nel savonese. A dirlo è Ugo Trucco, presidente dell'Ordine dei Medici di Savona in un articolo pubblicato sul Secolo XIX, dove...
Leggi tutto 839 Visite 0 Voti
Siti web italiani: riscontrate violazioni privacy per 24 milioni di euro in un solo mese
Nonostante le attività ispettive del Garante per fronteggiare le violazioni si svolgano costantemente sul territorio nazionale, il rispetto della privacy dei cittadini è una realtà ancora lontana in Italia, specialmente nel web, dove spesso agli utenti che desiderano accedere ai vari servizi...
Leggi tutto 2772 Visite 0 Voti
Exploit di violazioni privacy dai siti web italiani, le principali cause
Il 67% viola il Codice della Privacy, per un ammontare di circa 24 milioni di euro di sanzioni non contestate riscontrate in un solo mese. "La causa principale è l'utilizzo sistematico di cms preconfezionati non conformi alla nostra normativa privacy, spesso messi in rete da professionisti non...
Leggi tutto 951 Visite 0 Voti
Nuove professioni: largo al privacy officer con l'economia digitale nella UE
Sarà il mercato unico digitale il nuovo motore dell'economia europea, su cui punta tutto Jean-Claude Juncker. Per raggiungere gli ambiziosi obiettivi, il nuovo presidente della Commissione dovrà abbattere le roccaforti nazionali nella regolamentazione delle telecomunicazioni, nella legislazione in...
Leggi tutto 1292 Visite 0 Voti
I campi segnati con * sono obbligatori


1 + 6 =

  • In evidenza

  • FAQ

  • Garante

  • Società

Lezione di Privacy Internet e WEB a Roma 14 Novembre 2014, 00.51 Federprivacy
Lezione di Privacy Internet e WEB a Roma
Due terzi dei siti web italiani violano la privacy. Su un campione di 2.500 siti, il 67% non è in regola con il dlgs 196/2003 (codice della privacy). Tra le violazioni più frequenti l’assenza di idonea informativa e la mancata raccolta del...
Leggi tutto 397 Visite 0 Voti
Violazioni privacy e rischio penale. A che punto siamo? workshop a Milano
Il tema del presente lavoro sarà approfondito nel corso del workshop organizzato da AFGE: “Privacy: il sistema sanzionatorio penale e il nuovo regolamento europeo; i presidi nell’esercizio di attività commerciali e promozionali”, che si...
Leggi tutto 446 Visite 0 Voti
Il nuovo magazine Privacy News a Fiera Sicurezza 2014 11 Novembre 2014, 00.00 Federprivacy
Il nuovo magazine Privacy News a Fiera Sicurezza 2014
Il primo numero è stato distribuito in anteprima agli oltre 1.000 partecipanti del Festival ICT, e durante la Fiera biennale Sicurezza 2014 a Fieramilano (Rho) dal 12 al 14 novembre 2014, ogni visitatore dello stand Federprivacy potrà...
Leggi tutto 1098 Visite 0 Voti
Chi può iscriversi nel registro pubblico delle opposizioni e a che cosa serve?
Nel Registro delle Opposizioni possono iscriversi tutti coloro che compaiono come abbonati di utenze telefoniche sull'elenco telefonico pubblico. L'iscrizione consiste nel far indicare sul registro la propria come risulta sull'elenco....
Leggi tutto 17595 Visite 0 Voti
Cosa sono le BCR (binding corporate rules)? 13 Febbraio 2014, 14.58 Federprivacy
Cosa sono le BCR (binding corporate rules)?
Si tratta di uno strumento volto a consentire il trasferimento di dati personali dal territorio dello Stato verso Paesi terzi (extra-UE) tra società facenti parti dello stesso gruppo d'impresa. Si concretizzano in un documento contenente una serie...
Leggi tutto 2543 Visite 0 Voti
Un'impresa privata può svolgere l'attività di consegna di farmaci a domicilio, dietro pagamento di corrispettivo?
Le norme che sottendono alla distribuzione dei farmaci ad uso umano sono ricomprese nel Dlgs n. 219, 24 aprile 2006(Gazzetta Ufficiale n. 142 del 21 giugno 2006, supplemento ordinario n. 153). Tale decreto disciplina tutte le fasi di vita del...
Leggi tutto 5241 Visite 0 Voti
Garante Privacy: cambiavalute, sì alle comunicazioni sulle negoziazioni
Via libera del Garante privacy su uno schema di decreto del Ministro dell’economia in base al quale chi esercita professionalmente l’attività di cambiavalute dovrà comunicare mensilmente all’Organismo per la gestione degli elenchi degli...
Leggi tutto 445 Visite 0 Voti
Garante Privacy: niente spam per gli iscritti alla newsletter inviata senza consenso
Un cittadino che compila un form on line per ricevere una newsletter deve poter decidere, liberamente e consapevolmente, se dire sì o no alle comunicazioni promozionali, alla profilazione, all’invio dei suoi dati ad altre società e, in generale,...
Leggi tutto 1096 Visite 0 Voti
“Internet delle cose”: Garanti privacy Ue, serve un approccio etico
Un approccio “etico” all’Internet delle cose. E’ il messaggio che i Garanti  per la privacy europei hanno lanciato con un recente parere dedicato alla crescente diffusione di  dispositivi “intelligenti” che sono in grado di...
Leggi tutto 1029 Visite 0 Voti
Wi-Fi pubblici, utenti distratti su privacy e dati personali 30 Settembre 2014, 04.00 Federprivacy
Wi-Fi pubblici, utenti distratti su privacy e dati personali
I cittadini usano il Wi-Fi pubblico senza preoccuparsi della loro privacy. Lo dimostra un’indagine condotta da F-Secure per le strade di Londra, dove è stato collocato un hotspot Wi-Fi fasullo. I passanti, sfruttando la connessione gratuita, hanno...
Leggi tutto 1185 Visite 0 Voti
Il danno all'immagine dell'automobilista multato mentre va a
Si discute da tempo degli effetti delle ordinanze anti-prostituzione dei sindaci sceriffi e sui rischi connessi con la privacy di chi si trova a "passare" dalle parti frequentate dalle "lucciole". Questa volta la Cassazione con la sentenza 18812/14,...
Leggi tutto 1036 Visite 0 Voti
In arrivo la terza "spunta", sempre meno privacy su Whatsapp 04 Settembre 2014, 11.28 Federprivacy
In arrivo la terza
Le doppie spunte di Whatsapp potrebbero a breve diventare tre.  In questo modo, tutti gli utenti potranno verificare quando i propri messaggi verranno letti dai destinatari. Ad esserne certi sono numerosi media internazionali che, oltre a questa...
Leggi tutto 1527 Visite 0 Voti

Sapresti rispondere?

Una nuova azienda con dipendenti deve fare la notifica al Garante?
L'obbligo di notifica al Garante, prima dell'inizio del trattamento dei dati, è regolato dall'articolo 37 del Testo Unico di cui al D.Lgs. n. 196/2003 e riguarda casi particolari e specifici di dati sensibili o particolarmente a rischio di lesione della riservatezza....
Leggi tutto 9395 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Community

Altre discussioni »

 1309 visitatori online