Federprivacy

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • blue color

Milano: meno privacy con l'obbligo di usare i sacchetti per l'immondizia trasparenti

E-mail Stampa PDF

D’ora in poi i milanesi sono “invitati” a usare sacchetti trasparenti per i rifiuti indifferenziati, e dal 15 maggio l’invito diventerà addirittura un obbligo. E la disputa, inevitabile, è questa: ha più valore l’interesse pubblico a una raccolta differenziata efficiente, o invece la privacy?

Non c’è dubbio che la trasparenza è da tutti ritenuta un concetto positivo. E c’è anche da dire che la raccolta differenziata a Milano lascia a desiderare: è al 34% (dato 2010), e per legge dovrebbe raggiungere il 65%.

Ci sarà comunque di sicuro chi non gradirà di dover mostrare agli occhi dei vicini il contenuto della propria pattumiera. Avanzi di cibo, confezioni di medicinali, assorbenti igienici, eccetera. Il Garante della privacy, nel 2005, ha già definito come “non proporzionato” l’uso dei sacchetti trasparenti, pur considerando rilevante l’interesse a una raccolta efficiente. In ogni condominio, però, si combatte da anni una battaglia difficile contro i furbi o scemi o disattenti che ficcano i rifiuti a caso nei diversi contenitori. Le multe dell’Amsa fioccano, e sono a carico di tutti. Tutto lascia presagire che il dibattito non si estinguerà rapidamente: meglio la trasparenza o meglio la privacy dei cittadini?

Fonte: La Repubblica

 

 

 

Ti può interessare anche:

e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 21 Novembre 2012 09:44 )  
Organizzazione Aprile

Chi ci sostiene?

Tra i nostri sostenitori c'è anche

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Login

I nostri sostenitori

Chi ci sostiene?

Trai nostri iscritti c'è anche

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 4020
Membri online : 0
Mese corrente : 1 iscritti

In primo piano

Mobile payment: scattano gli obblighi imposti dal Garante privacy 01-04-2015 Tempo scaduto per le società che operano nel settore del mobile payment per adeguarsi alle prescrizioni dettate dal Garante privacy. Da domani le compagnie telefoniche che forniscono…

Visitatori Online

 2310 visitatori online

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

News Garante Privacy


Aziende ed enti che aderiscono a Federprivacy

Recensioni Stampa

La Stampa:
L’ultimo oggetto del desiderio proposto dal mercato hi-tech potrebbe leggere le emozioni nel cuore delle persone, mettendo a rischio la loro privacy durante le attività quotidiane. Si tratta degli smartwatch, orologi intelligenti che oltre a effettuare...
Leggi tutto 297 Visite 0 Voti
Libero Quotidiano:
Siglato un accordo quadro tra le due Associazioni per l'acquisizione degli skills giuridici e informatici dei Professionisti della Data Protection, nell'ottica dell'imminente Normativa Europea. E' atteso per il mese di maggio lo sprint finale per...
Leggi tutto 288 Visite 0 Voti
AICA e Federprivacy insieme per promuovere il Privacy Officer
Siglato un accordo quadro tra le due associazioni per l’acquisizione degli skills giuridici e informatici dei Professionisti della Data Protection, nell’ottica dell’imminente Normativa Europea. E’ atteso per il mese di maggio lo sprint...
Leggi tutto 973 Visite 0 Voti
  • In evidenza

  • FAQ

  • Garante

  • Società

Polizza RC Consulente Privacy & Privacy Officer 09 Marzo 2015, 00.00 Federprivacy
Polizza RC Consulente Privacy & Privacy Officer
Chi svolge l’attività di consulenza in materia di privacy, (classificata come “attività pericolosa” ai sensi dell'art.15 del Dlgs 196/2003 e dell’art.2050 del Codice Civile), sa bene quanto possa essere importante poter contare su una copertura assicurativa  per tutelarsi dai rischi...
Leggi tutto 11211 Visite 0 Voti
Google dovrà adeguarsi alle misure richieste dal Garante Privacy
Google adotterà tutte le misure a tutela della privacy degli utenti italiani prescritte dal Garante per la protezione dei dati personali e, per la prima volta in Europa,e dovrà assoggettarsi a verifiche periodiche che monitorino l’avanzamento dei lavori di adeguamento della propria piattaforma...
Leggi tutto 1092 Visite 0 Voti
Garante Privacy: attività ispettiva anche sui call center italiani stabiliti in Albania
Il Garante per la protezione dati italiano e il Garante della protezione dei dati albanese hanno siglato lo scorso 10 febbraio un Accordo di cooperazione allo scopo di assicurare la tutela dei dati personali dei cittadini italiani e albanesi raccolti e utilizzati da soggetti pubblici e privatiche...
Leggi tutto 1790 Visite 0 Voti
Chi può iscriversi nel registro pubblico delle opposizioni e a che cosa serve?
Nel Registro delle Opposizioni possono iscriversi tutti coloro che compaiono come abbonati di utenze telefoniche sull'elenco telefonico pubblico. L'iscrizione consiste nel far indicare sul registro la propria come risulta sull'elenco....
Leggi tutto 19788 Visite 0 Voti
Cosa sono le BCR (binding corporate rules)? 13 Febbraio 2014, 14.58 Federprivacy
Cosa sono le BCR (binding corporate rules)?
Si tratta di uno strumento volto a consentire il trasferimento di dati personali dal territorio dello Stato verso Paesi terzi (extra-UE) tra società facenti parti dello stesso gruppo d'impresa. Si concretizzano in un documento contenente una serie...
Leggi tutto 3895 Visite 0 Voti
Un'impresa privata può svolgere l'attività di consegna di farmaci a domicilio, dietro pagamento di corrispettivo?
Le norme che sottendono alla distribuzione dei farmaci ad uso umano sono ricomprese nel Dlgs n. 219, 24 aprile 2006(Gazzetta Ufficiale n. 142 del 21 giugno 2006, supplemento ordinario n. 153). Tale decreto disciplina tutte le fasi di vita del...
Leggi tutto 6947 Visite 0 Voti
Google Apps for Work, privacy violata per 283mila domini
Un bug nel modulo di sottoscrizione alla suite per il lavoro di Big G ha causato la pubblicazione di migliaia di informazioni riservate. Il problema è ora stato risolto, ma probabilmente è troppo tardi: tramite il protocollo di rete Whois è...
Leggi tutto 436 Visite 0 Voti
Informazioni commerciali: il Garante della Privacy avvia una consultazione pubblica
Il Garante per la protezione dei dati personali ha avviato una consultazione pubblica sullo schema di Codice di deontologia e buona condotta relativo al trattamento dei dati personali effettuato a fini di informazione commerciale.Lo schema - della...
Leggi tutto 482 Visite 0 Voti
Stop del Garante Privacy ai dati dei disabili sul sito della Regione Puglia
Il Garante ha vietato alla Regione Puglia di diffondere sul portale “Sistema Puglia” dati idonei a rivelare lo stato di salute dei cittadini. Su segnalazione di una persona, che aveva chiesto di partecipare a un bando per progetti...
Leggi tutto 492 Visite 0 Voti
Viola la privacy della ex con il localizzatore Gps: denunciato
Dovrà soggiacere ora ad una sorta di “contrappasso dantesco” lo stalker tecnologico denunciato dai Carabinieri della Stazione di Cuneo, che da alcuni mesi perseguitava l’ex moglie impedendole, nei fatti, di condurre una vita privata e di avere...
Leggi tutto 1326 Visite 0 Voti
Telemarketing selvaggio? Colpa della legge inadeguata. Intervista ad Antonello Soro
È dal giugno del 2012 presidente dell'Autorità garante per la protezione dei dati personali. Antonello Soro conosce bene il problema del telemarketing, l'invasione delle telefonate dei call center nella vita quotidiana di tutti. Nessuno se ne...
Leggi tutto 1036 Visite 0 Voti
Wi-Fi pubblici, utenti distratti su privacy e dati personali 30 Settembre 2014, 04.00 Federprivacy
Wi-Fi pubblici, utenti distratti su privacy e dati personali
I cittadini usano il Wi-Fi pubblico senza preoccuparsi della loro privacy. Lo dimostra un’indagine condotta da F-Secure per le strade di Londra, dove è stato collocato un hotspot Wi-Fi fasullo. I passanti, sfruttando la connessione gratuita, hanno...
Leggi tutto 3009 Visite 0 Voti

Sapresti rispondere?

La raccolta e conservazione in cartelle dei fascicoli di causa relativi ai clienti costituisce trattamento dati?
La raccolta in un faldone dei fascicoli di causa costituisce un trattamento svolto senza l'ausilio di strumenti automatizzati,non soggetto ai sensi dell'articolo 24, lettera b del Codice al consenso dell'interessato, in quanto riguarda dati necessari all'adempimento di...
Leggi tutto 13346 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Community

Altre discussioni »

 2310 visitatori online