Federprivacy

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • blue color

Garante Privacy, irregolari le telecamere della Polizia Municipale di Reggio Emilia

E-mail Stampa PDF

Il Garante per la protezione dei dati personali ha stabilito che il sistema di videosorveglianza utilizzato dal Comando di polizia municipale di via Brigata Reggio non è regolare. Ergo, i dati raccolti tramite le telecamere di sicurezza sono inutilizzabili e le riprese interrotte.

In più, il Garante ha trasmesso la documentazione all’autorità giudiziaria: un marasma vieppiù intricato, anche perché il Testo Unico sulla privacy prevede illeciti penali, violazioni amministrative e responsabilità civile per danni. Tutto è iniziato lo scorso 16 febbraio, come scrive il www.sito7per24.it, quando al Garante giunge una segnalazione “con cui si lamentava – si legge nel pronunciamento – l’illiceità di un sistema di videosorveglianza presso il Comune di Reggio Emilia – Comando di Polizia Municipale installato al primo piano di uno stabile privato ove sono ubicati anche altri uffici privati e abitazioni civili (…) senza alcuna previa informativa e tutela sia per chi lavora per il comando di Polizia Municipale, sia per chiunque si trovi a passare nei corridoi di questi palazzi”. Il Comando ha dichiatato che quelle telecamere furono installate dopo il verificarsi di alcuni episodi di vandalismo e servono tutt’ora per sorvegliare gli accessi e garantire la sicurezza degli agenti. Inoltre, “nessuna telecamera è installata ai fini di verifica o controllo del personale dipendente” e “si è provveduto (…) a posizionare anche la segnaletica indicante che le singole zone sono videosorvegliate e che evidenzia la presenza del controllo accessi”. Le spiegazioni avanzate da via Brigata Reggio non sono state ritenute sufficienti poiché le telecamere sono installate all’esterno, in aree in cui transitano anche i lavoratori “con conseguente possibilità di riprenderne l’attività”, quindi in violazioni allo statuto dei lavoratori. Inoltre, il sistema è in funzione dal 2003, ma come ha dichiarato il rappresentate legale dell’ente, solo nel 2011 sarebbe stata installata la segnaletica obbligatoria. Il provvedimento del Garante, come detto, stabilisce che le immagini non possano essere utilizzate né le riprese effettuate. Sarà comunque l’autorità giudiziaria a stabilire se reato c’è stato o meno. Intanto, dal sindacato di polizia Sulpm, il segretario provinciale Marco Gagliardi, intervistato dal sito, ha parlato di “fatto molto grave: qualcuno deve dare delle spiegazioni – ha aggiunto – e se ci sono delle responsabilità devono essere individuate. Si tratta di una mancanza molto grave sia perché mina la credibilità di un organo di polizia, sia perché esiste un problema di sicurezza per gli operatori, essendo venuto meno il sistema di videosorveglianza. Abbiamo già chiesto un incontro all’amministrazione per sanare la situazione e rendere di nuovo operative le telecamere”. Se le notizie diramate dal sito www.sito7per24.it si rivelassero vere, e le violazioni privacy fossero confermate, davvero grossi problemi in vista per la Polizia Municipale, sia sotto il profilo amministrativo che quello penale.

Fonte: Il Corriere della Privacy di marzo 2012

Ti può interessare anche:

e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Domenica 08 Luglio 2012 23:21 )  

Chi ci sostiene?

Tra i nostri sostenitori c'è anche

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Login

I nostri sostenitori

Chi ci sostiene?

Trai nostri iscritti c'è anche

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 4095
Membri online : 0
Questa settimana : 10 iscritti
Mese corrente : 46 iscritti

Visitatori Online

 1038 visitatori online

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

News Garante Privacy


Aziende ed enti che aderiscono a Federprivacy

Recensioni Stampa

A&S Italy: Videosorveglianza = privacy & formazione 27 Maggio 2015, 06.22 Federprivacy
A&S Italy: Videosorveglianza = privacy & formazione
Oggi nelle aziende e, in generale, in qualsiasi luogo di lavoro, è facile constatare la presenza di un impianto di videosorveglianza, attraverso il quale il datore di lavoro intende proteggere il proprio patrimonio e garantire la sicurezza di lavoratori...
Leggi tutto 297 Visite 0 Voti
Cookies, è conto alla rovescia per mettere i siti web in regola
Gli internauti si erano ormai probabilmente rassegnati a visualizzare passivamente sullo schermo del pc dei banner pubblicitari collegati alle proprie ricerche effettuate di recente sul motore di ricerca o all'ultimo acquisto fatto su Internet, ma tra...
Leggi tutto 899 Visite 0 Voti
A&S Italy: intervista a Nicola Bernardi e Luca Bolognini
Secondo le stime di Confindustria Digitale, varrebbe 6,6 punti di pil italiano la svolta del mercato digitale, generando 700 mila posti di lavoro nei prossimi cinque anni, con i primi effetti già nel 2015. L'economia digitale potrà pertanto dare un...
Leggi tutto 335 Visite 0 Voti
  • In evidenza

  • FAQ

  • Garante

  • Società

Già più di 100 gli Attestati di Qualità per gli esperti di privacy con la Legge 4/2013
Sono già oltre 100 i professionisti che hanno richiesto l'Attestato di Qualità che Federprivacy rilascia come Associazione iscritta nel Registro del Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013 sulle professioni non organizzate in ordini o collegi. Il tesserino, che i membri di...
Leggi tutto 1024 Visite 0 Voti
Garante Privacy, parte indagine su app e internet dedicati ai bambini
Il Garante per la privacy avvia un'indagine sull’Internet dei bambini, per verificare in particolare se i principali siti Internet visitati e alcune delle più diffuse app scaricabili su smartphone e tablet rispettano la privacy dei minori.L'azione del Garante si inserisce nell'ambito del "Privacy...
Leggi tutto 593 Visite 0 Voti
Privacy & Lavoro, vademecum del Garante 07 Maggio 2015, 12.09 Federprivacy
Privacy & Lavoro, vademecum del Garante
Il Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato, in data 24 aprile 2015, un Vademecum in formato digitale con le regole per il corretto trattamento dei dati personali dei lavoratori da parte di soggetti pubblici e privati. Il Vademecum tratta, in forma semplificata, della gestione...
Leggi tutto 639 Visite 0 Voti
Chi può iscriversi nel registro pubblico delle opposizioni e a che cosa serve?
Nel Registro delle Opposizioni possono iscriversi tutti coloro che compaiono come abbonati di utenze telefoniche sull'elenco telefonico pubblico. L'iscrizione consiste nel far indicare sul registro la propria come risulta sull'elenco....
Leggi tutto 20725 Visite 0 Voti
Cosa sono le BCR (binding corporate rules)? 13 Febbraio 2014, 14.58 Federprivacy
Cosa sono le BCR (binding corporate rules)?
Si tratta di uno strumento volto a consentire il trasferimento di dati personali dal territorio dello Stato verso Paesi terzi (extra-UE) tra società facenti parti dello stesso gruppo d'impresa. Si concretizzano in un documento contenente una serie...
Leggi tutto 4531 Visite 0 Voti
Un'impresa privata può svolgere l'attività di consegna di farmaci a domicilio, dietro pagamento di corrispettivo?
Le norme che sottendono alla distribuzione dei farmaci ad uso umano sono ricomprese nel Dlgs n. 219, 24 aprile 2006(Gazzetta Ufficiale n. 142 del 21 giugno 2006, supplemento ordinario n. 153). Tale decreto disciplina tutte le fasi di vita del...
Leggi tutto 7663 Visite 0 Voti
Informazione, dati sui vitalizi: la privacy non è un ostacolo
La Pa non può invocare la disciplina sulla privacy per respingere, a priori, le richieste di accesso ai documenti formulate dai giornalisti. Lo  ha chiarito il Garante privacy in risposta ad alcuni quesiti posti dal Presidente del Consiglio...
Leggi tutto 323 Visite 0 Voti
Opportunità di stage al Garante Privacy per giovani laureati
I giovani laureati che cercano di inserirsi nel mondo del lavoro, hanno tempo fino al 1° giugno per presentare la domanda per uno stage di 6 mesi con previsione anche di un modesto gettone di indennizzo presso il Garante per la protezione dei dati...
Leggi tutto 754 Visite 0 Voti
Garante, via libera alle nuove norme sulla profilazione online per tutela privacy utenti
Maggiori tutele per gli utenti, ma anche regole più chiare per chi fa profilazione on line, a partire dai principali siti web. Chi opera su Internet dovrà fornire agli utenti informazioni chiare e complete, richiedere ed ottenere il consenso...
Leggi tutto 1157 Visite 0 Voti
Violazioni Privacy: avvocato condannato per spam via email
Un avvocato di 52 anni di Matera, Pietro Ruggi, è stato condannato ad Aosta a 6 mesi di reclusione (pena sospesa) per violazione della normativa sulla privacy. Era accusato di non aver ottenuto "il preventivo consenso" per pubblicizzare i suoi corsi...
Leggi tutto 1146 Visite 0 Voti
Viola la privacy della ex con il localizzatore Gps: denunciato
Dovrà soggiacere ora ad una sorta di “contrappasso dantesco” lo stalker tecnologico denunciato dai Carabinieri della Stazione di Cuneo, che da alcuni mesi perseguitava l’ex moglie impedendole, nei fatti, di condurre una vita privata e di avere...
Leggi tutto 1988 Visite 0 Voti
Telemarketing selvaggio? Colpa della legge inadeguata. Intervista ad Antonello Soro
È dal giugno del 2012 presidente dell'Autorità garante per la protezione dei dati personali. Antonello Soro conosce bene il problema del telemarketing, l'invasione delle telefonate dei call center nella vita quotidiana di tutti. Nessuno se ne...
Leggi tutto 1514 Visite 0 Voti

Sapresti rispondere?

Quali sono gli adempimenti per una pubblica amministrazione?
I principali adempimenti per una pubblica amministrazione in qualità di titolare del trattamento possono sono i seguenti:1) informativa 2) notificazione al Garante (nei casi di cui all’articolo 37 del Codice) 3)  nomina responsabili (facoltativa) e incaricati...
Leggi tutto 11763 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Community

Altre discussioni »

 1037 visitatori online