Federprivacy

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • blue color

I Feed di Federprivacy

I feed di Federprivacy

E-mail Stampa PDF

Tra i servizi disponibili sul portale, è adesso disponibile anche il servizio di notifica basato sul sistema dei Feed RSS, che consente di rimanere aggiornato su tutte le novità in materia di privacy attraverso un aggregatore di notizie.

Chi non possedesse ancora un "aggregatore" e/o volesse informarsi meglio su cosa è l'RSS può leggere le seguenti note:

Il sistema RSS (acronimo di Really Simple Syndication) usa l’Xml per notificare la pubblicazione di un nuovo contenuto sui siti preferiti, in tempo reale ed in maniera immediata sul proprio computer o palmare, continuando a lavorare su altro o a navigare su altri siti.Per attivare il sistema basta installare sul proprio computer un piccolo software (“Aggregatore” o “Reader” vedi sotto per un elenco), ed inserire in esso i "Feed" (identificati dall'icona arancione) esposti dai siti di proprio interesse. Le notifiche delle notizie e/o delle pagine appena pubblicate sui vari siti non contengono, di norma, tutto il testo degli articoli ma solo un abstract. Cliccando due volte sull'articolo desiderato si aprirà la pagina web direttamente tramite il browser predefinito o il reader stesso.In tal modo il navigatore può costituirsi una sorta di personale Rassegna Stampa online semplicemente "aggregando" le notizie provenienti dalle fonti di informazione prescelte. 

Chi li conosce già e possiede un "aggregatore" può direttamente acquisire l'url di maggior interesse, cliccando col tasto destro del mouse sull'icona del RSS , effettuando un copia collegamento, per poi incollarlo, nel software di lettura (aggregatore) nell'apposita area relativa all'url del nuovo Feed da inserire.

RSS attivi su Federprivacy.it   

Per utilizzare i feed di Federprivacy, cliccare col tasto destro del mouse sul pulsante feed RSS arancione desiderato tra i canali disponibili in cima a questa pagina, scegliere "copia collegamento" e incollare il link nel proprio aggregatore preferito. E' anche possibile utilizzare gli RSS di Federprivacy nel proprio sito web in modo gratuito. Se vuoi utilizzare i feed di Federprivacy sul tuo sito, puoi farlo liberamente e gratuitamente. Se vuoi prelevare il codice di tutte le nostre news, puoi utilizzare il seguente pulsante: 


Sistema RSS

Aggregatori
In rete esistono diversi tipi di aggregatori, a seconda del computer, del sistema operativo e in alcuni casi del browser che si utilizza. Per installare l'aggregatore seguire le indicazioni relative al software scelto per aggiungere i nuovi Feed.E’ possibile scaricarli sul proprio PC o usarli attraverso il web. Possono essere sia free che a pagamento.  

Free: Feedreader- Sharpreader - Sage (plug-ins FireFox/ThunderBird)- Urss (plug-ins Mozilla)- Straw (Linux)- Netnewswire Lite (Mac OS X) 

A pagamento:  FeedDemon (Windows) - Netnewswire (Mac OS X)- Newsgator (Outlook)

Raccomandazioni & Limiti Responsabilità

L'utilizzo dei software indicati è ormai divenuto consuetudine ed il loro funzionamento è sufficientemente provato. Potrebbero, tuttavia, sorgere difficoltà o incompatibilità specifiche con propri browser e sistema operativo per cui occorre fare sempre molta attenzione.In generale Federprivacy declina ogni responsabilità su eventuali danni o problemi derivanti da tali software di cui, in questa pagina, si fornisce solo il link verso i relativi fornitori online. Si raccomanda di fare comunque riferimento a manuali e guide di utilizzo propri di ciascun aggregatore.Federprivacy non si assume altresì responsabilità circa l'assoluta esattezza del contenuto dei propri RSS, e sugli effetti e le azioni che potrebbero essere indotti a intraprendere i soggetti che ne prendono atto, intendendosi i pareri e gli articoli ivi contenuti non vincolanti. 

Esempio di funzionamento di un aggregatore RSS

Dopo aver installato ed avviato un software di lettura (aggregatore), prelevare l’indirizzo del feed RSS del sito che interessa. Il Feed della tematica desiderata si acquisisce cliccando col tasto destro del mouse sull'icona arancione , ed effettuando un copia collegamento, da incollare nell’aggregatore nell'apposita area (Un apposito campo, oppure un ulteriore funzione “Add new Feed”.Si rimanda ai singoli Reader e relativi manuali). Per altri siti è sufficiente cliccare sulle icone RSS.La schermata che ne risulta sarà (Ci riferiamo a titolo d’esempio a SharpReader, ma il discorso è analogo anche per gli altri aggregatori): E’ possibile stabilire le proprietà per ogni Feed, modificando, in base alle proprie esigenze, la frequenza di aggiornamento. Il Reader andrà a prelevare le nuove notizie sul portale Federprivacy.it a intervalli regolari, sulla base di questa impostazione.

Preleva il collegamento relativi ai canali tematici disponibili dalle icone RSS in questa pagina per rimanere sempre aggiornato, o pubblicare le notizie gratuitamente sul tuo stesso sito web. Se hai necessità di conoscere ulteriori dettagli su come inserire gli aggiornamenti automatici in tempo reale sul tuo sito, scrivi una mail a press@federprivacy.it .

e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 28 Giugno 2013 16:34 )  

Chi ci sostiene?

Tra i nostri sostenitori c'è anche

Login

I nostri sostenitori

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 4809
Membri online : 1
Mese corrente : 96 iscritti

Cerca un iscritto


Cerca :
Categoria
Provincia
Regione

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Visitatori Online

 1109 visitatori e 1 utente online

Aziende ed enti che aderiscono a Federprivacy

Recensioni Stampa

Italia Oggi: spazio alle professioni non regolamentate 16 Maggio 2016, 07.52 Federprivacy
Italia Oggi: spazio alle professioni non regolamentate
TÜV Examination Institute, centro per la valutazione e la certificazione delle professioni non regolamentate realizzato da Tuv Italia (azienda che si occupa di soluzioni per la sicurezza), è un osservatorio privilegiato per studiare l'evoluzione in...
Leggi tutto 266 Visite 0 Voti
Nuovo Regolamento UE: professionisti e privacy officer, è corsa alla formazione
Mancano pochi giorni all'entrata in vigore del Regolamento UE sulla protezione dei dati personali, che tra due anni manderà in pensione il "vecchio" Codice Privacy, ed è già scattata la corsa per aggiornarsi alla nuova normativa comunitaria, con i...
Leggi tutto 658 Visite 0 Voti
Whistleblowing , prove di privacy per le
Sin dal 2009 il Garante ha sollecitato l'opportunità di una regolamentazione sull'utilizzo dei sistemi di segnalazione di presunti illeciti nell'ambito di organizzazioni pubbliche e private, ma ad oggi non c'è ancora una disciplina dedicata sul...
Leggi tutto 361 Visite 0 Voti

In Primo Piano

Privacy, il nuovo Regolamento Europeo è entrato in vigore
Iniziato il conto alla rovescia di due anni entro cui le aziende pubbliche e private dovranno adeguarsi per non esporsi a multe fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato annuo. Ne parlano gli esperti oggi in un convegno a Milano, dove è stato...
Leggi tutto 923 Visite 0 Voti
Nuovo Regolamento Privacy UE, tempo di aggiornamento per i professionisti
Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea del Regolamento sulla protezione dei dati, il 25 maggio inizia il conto alla rovescia dei due anni di tempo che aziende pubbliche e private hanno per passare dall'attuale Codice della Privacy...
Leggi tutto 2770 Visite 0 Voti
Master Privacy Officer a Torino, Roma, Reggio Emilia, e Milano
Con l'entrata in vigore del Regolamento UE il 25 maggio 2016, tutte le pubbliche amministrazioni, e le aziende che trattano dati sensibili su larga scala o che svolgono attività in cui i trattamenti richiedono il controllo regolare e sistematico degli...
Leggi tutto 70411 Visite 0 Voti

Sapresti rispondere?

Che succede se non si applicano le misure di sicurezza?
L’omessa adozione di misure minime di sicurezza è punita dall’articolo 169 del Codice della privacy. Viene punito con l'arresto sino a due anni o con l'ammenda da diecimila euro a cinquantamila euro chi ha omesso di adottare le misure previste dall’articolo 33 e...
Leggi tutto 13264 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Community

Altre discussioni »

 1108 visitatori e 1 utente online