Federprivacy

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • blue color

Regolamento Privacy UE, aziende e professionisti si incontrano a Cosenza

E-mail Stampa PDF

Convegno il 3 aprile in Calabria per analizzare il nuovo testo sulla protezione dei dati a cui imprese pubbliche e private devono conformarsi entro il 25 maggio 2018. Bolognini, Balboni e Bernardi tra i relatori. Ospite di spicco l'ex vice Garante Privacy Giuseppe Chiaravalloti. Crediti formativi per avvocati e privacy officer. Lombardi: "Opportunità per professionisti e aziende del meridione per aggiornarsi sui contenuti del nuovo testo sulla privacy, in modo che possano attivarsi per tempo ed evitare pesanti sanzioni".

Cosenza, 31 marzo 2017- Il nuovo Regolamento Privacy europeo diventerà operativo dal 25 maggio 2018, e da tale data saranno applicabili anche le pesanti sanzioni in esso previste, che potranno arrivare fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato annuo globale per le imprese che saranno pescate fuori regola.

Se mancano quindi appena 14 mesi alla scadenza, è quindi sempre più urgente che le aziende pubbliche e private acquistino consapevolezza delle attività da intraprendere per adeguarsi, e per questo Federprivacy ha organizzato un incontro per tracciare il quadro sul tema "Il Regolamento UE 2016/679 sulla Protezione dei dati", in programma a Cosenza il 3 aprile 2017, a cui interverranno l'Avv. Luca Bolognini, presidente dell'Istituto Italiano per la Privacy, l'Avv. Paolo Balboni, presidente dell'European Privacy Association, e Nicola Bernardi, presidente di Federprivacy, con ospite di spicco l'ex vice Garante per la Privacy, Giuseppe Chiaravalloti.

L'evento, che si svolgerà all'Hotel Arìha di Rende, è stato promosso dall'Avv. Vittorio Lombardi, membro del Consiglio Direttivo di Federprivacy, che spiega il motivo dell'iniziativa in Calabria:

"A così poco tempo da un cambiamento normativo epocale, come lo è il passaggio dal vecchio Dlgs 196/2003 al nuovo Regolamento Europeo 2016/679, nelle attività divulgative di Federprivacy sulle tematiche della protezione dei dati personali, ci sembrava giusto dare il nostro contributo anche al Sud Italia, e per questo abbiamo deciso di organizzare questo convegno in Calabria - spiega Lombardi - dando così l'opportunità a professionisti e aziende del meridione di aggiornarsi sui contenuti del nuovo testo sulla privacy, in modo che possano attivarsi per tempo ed evitare le pesanti sanzioni che esso prevede".

Per i partecipanti al convegno di Cosenza, è previsto il riconoscimento di 3 crediti formativi per gli avvocati, 3 crediti per i professionisti certificati come Privacy Officer con TÜV Examination Institute, e anche 3 crediti ai fini dell'Attestato di Qualità dei servizi, che Federprivacy rilascia ai sensi della Legge 4/2013 come associazione iscritta al Ministero dello Sviluppo Economico. La partecipazione è gratuita previa prenotazione online.

e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Giovedì 06 Aprile 2017 07:27 )  

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 6223
Membri online : 4
Mese corrente : 24 iscritti
Totale soci: 1661

Cerca nel sito


Cerca un iscritto


Cerca :
Categoria
Provincia
Regione

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Visitatori Online

 458 visitatori e 11 utenti online

Aziende ed enti che aderiscono a Federprivacy


Privacy & Società

Il 65% dei siti in Europa non rispetta la privacy degli utenti
ll 65% dei siti in Europa non rispetta la privacy degli utenti durante le loro attività online. La percentuale supera il 90% per alcune categorie di siti, come per esempio 'News e Intrattenimento'. E' il risultato di una ricerca del Dipartimento di Elettronica e...
Leggi tutto 245 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Sapresti rispondere?

Una nuova azienda con dipendenti deve fare la notifica al Garante?
L'obbligo di notifica al Garante, prima dell'inizio del trattamento dei dati, è regolato dall'articolo 37 del Testo Unico di cui al D.Lgs. n. 196/2003 e riguarda casi particolari e specifici di dati sensibili o particolarmente a rischio di lesione della riservatezza....
Leggi tutto 15237 Visite 0 Voti

Community

    • trasferimento dati all'estero
    • Buon pomeriggio ecco il mio quesito: un'azienda annovera tra i suoi clienti alcune società avente sede...
    • 3 Settimane 23 Ore fa
    • Videosorveglianza nei Comuni
    • Per comuni che adottano sistemi di videosorveglianza in aree pubbliche per motivi di sicurezza (e non...
    • 3 Settimane 6 Giorni fa
    • Dossier sanitario elettronico
    • Buongiorno In effetti ad essere lesi sono proprio i diritti dell'interessato. Se infatti lo stesso ha...
    • 2 Mesi 1 Settimana fa

Altre discussioni »

 458 visitatori e 11 utenti online