Federprivacy

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • blue color

GDPR, workshop full immersion il 24 maggio a Roma

E-mail Stampa PDF

Ad un anno esatto dalla scadenza del termine per adeguarsi, si svolgerà a Roma il 24 maggio 2017, il workshop full immersion sul nuovo Regolamento UE 2016/679 sulla protezione dei dati organizzato da Fedeprivacy con l'accredito del Consiglio Nazionale Forense. A spiegare i contenuti del nuovo testo saranno l'Avv. Antonio Ciccia di Italia Oggi, l'Avv. Luca Bolognini e L'Avv. Diego Fulco dell'Istituto Italiano Privacy, il Dott. Stefano Bonetto della Commissione Servizi di UNI, e l'Avv. Michele Iaselli di Andip, mentre a introdurre i lavori sarà l'Avv. Giuseppe Busia, Segretario Generale del Garante per la protezione dei dati personali.

Durante la giornata di seminario full immersion, in programma al Palazzo del'Informazione AdnKronos, gli esperti della materia analizzeranno le principali novità della normativa comunitaria sulla protezione dei dati, (vedasi locandina), interagendo direttamente con partecipanti e addetti ai lavori, che potranno porre quesiti e casi di studio per approfondire i contenuti della nuova normativa sulla privacy.

Trai relatori di questa edizione, l'Avv. Luca Bolognini, presidente dell'Istituto Italiano per la Privacy, l'Avv. Michele Iaselli, presidente dell'Associazione Nazionale per la Difesa della Privacy (ANDIP), l'Avv. Diego Fulco, Direttore dell'Istituto Italiano per la Privacy, e l'Avv. Rocco Panetta, membro del board dell' International Association of Privacy Professionals (IAPP). A dare il benvenuto ai partecipanti sarà Massimo Montanile, Delegato Federprivacy per l'area metropolitana di Roma, mentre a introdurre la giornata di lavori sarà l'Avv. Giuseppe Busia, Segretario Generale del Garante per la protezione dei dati personali. 

In omaggio per tutti i partecipanti una copia del libro "Privacy e regolamento europeo 2016/679, guida alle novità", edito da Ipsoa e scritto da Antonio Ciccia Messina, autore di Italia Oggi, e Nicola Bernardi, presidente di Federprivacy.

Il Regolamento UE 2016/679 è entrato in vigore lo scorso 24 maggio 2016 per divenire direttamente applicabile dopo 2 anni esatti senza necessità di recepimento o altri adempimenti formali dal 25 maggio 2018, data in cui aziende, enti, e pubbliche amministrazioni dovranno essere conformi alle nuove regole, per non esporsi a rischi di sanzioni fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato annuo globale.

Per i partecipanti è previsto il riconoscimento di 2 crediti formativi per gli avvocati, 10 crediti per i professionisti certificati Privacy Officer con TÜV Examination Institute, e 10 crediti validi ai fini dell'Attestato di Qualità per i soci Federprivacy. Per partecipare, è possibile fare la prenotazione online (previo login), oppure utilizzare il modulo scaricabile sotto.

e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Lunedì 29 Maggio 2017 18:41 )  

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 6044
Membri online : 0
Mese corrente : 103 iscritti
Totale soci: 1593

Cerca nel sito


Cerca un iscritto


Cerca :
Categoria
Provincia
Regione

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Visitatori Online

 855 visitatori online

Aziende ed enti che aderiscono a Federprivacy


Privacy & Società

Cybercrime, solo 20 dollari per compromettere una rete aziendale
Un potente strumento di 'hacking' può essere creato con 20 dollari e poche ore di lavoro da chiunque abbia conoscenze di programmazione anche di base. Lo sostengono i ricercatori di KaspersKy Lab che hanno condotto un esperimento sulla base di un fatto realmente...
Leggi tutto 142 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Sapresti rispondere?

Quali sono i reati previsti dal Codice della Privacy?
Le responsabilità penali sono molto pesanti sia per la gravità delle sanzioni sia per la numerosità degli illeciti che danno adito alla repressione. Sono previste le seguenti...
Leggi tutto 17861 Visite 0 Voti

Community

    • Dossier sanitario elettronico
    • Buongiorno In effetti ad essere lesi sono proprio i diritti dell'interessato. Se infatti lo stesso ha...
    • 2 Settimane 2 Giorni fa
    • Dossier sanitario elettronico
    • Buongiorno, L'episodio in corso non rientrerebbe nel DSE non per volere dell'interessato (che ha...
    • 2 Settimane 2 Giorni fa
    • Dossier sanitario elettronico
    • Salve Elisabetta. L'episodio clinico corrente può non essere aggiunto al DSE nel caso in cui il...
    • 2 Settimane 3 Giorni fa

Altre discussioni »

 855 visitatori online