Federprivacy

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • blue color

Certificazione TÜV di Privacy Officer: le due strade per ottenerla

E-mail Stampa PDF

Con la riforma delle professioni non protette, la certificazione delle figure professionali (Norma ISO 17024) sta acquisendo crescente importanza nel mercato del lavoro, e tra queste anche quella del “Privacy Officer & Consulente della Privacy”, sull’onda di una parallela crescita di interesse per l’avvicinarsi del nuovo regolamento europeo sullla protezione dei dati, che obbligherà tutte le pubbliche amministrazioni e migliaia di imprese a nominare un responsabile per la sicurezza dei dati (data protection officer). Che dire se si vuole afferrare l’opportunità e specializzarsi come Privacy Officer? O che fare se già si possiedono esperienza e competenze come privacy officer ma non si possiede ancora alcuna certificazione?

Considerando questa ultima casistica, se siamo già esperti di privacy con almeno 2 anni di attività nell'ultimo triennio, e siamo in grado di documentarlo, e possediamo anche tutte le conoscenze richieste dalla sezione “formazione specifica” dei requisiti dello  schema  CDP/TUV della figura professionale di “Privacy Officer & Consulente della Privacy”, potremo ottenere la prestigiosa certificazione da Tuv dimostrando attraverso un pre-esame che siamo già idonei per sostenere l’esame di certificazione ed essere iscritti nel  Registro  dei Privacy Officer senza dover frequentare necessariamente il corso altrimenti richiesto di minimo 48 ore.

Se questo dovesse essere il nostro status, potrebbe essere meno dispendioso e soprattutto meno costoso, prendere la via breve del pre-esame per passare direttamente all’esame di certificazione, e in tal caso, la cosa più opportuna da fare sarebbe quella di chiedere all’ente di certificazione di iscriversi al primo pre-esame in calendario. Per informazioni e/o per iscriversi al pre-esame, bisogna rivolgersi a:TÜV Italia - Examination Institute - Tel: 051 2987411 - Fax: 051 2987499 - Email: info@tuvcertificazionepersonale.it

 

Se invece non siamo ancora esperti a 360 gradi di data protection, è opportuno tenere in considerazione che tra tutti i candidati delle sessioni tenute fino ad oggi di esami di certificazione, secondo i dati pubblicati da Federprivacy, è stata rilevata una  percentuale pari al 6,87%  di candidati che non hanno superato l’esame al primo tentativo, e per questo l’opzione del pre-esame potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio, dandoci la possibilità di arrivare con una scorciatoia all’esame di certificazione, ma con il pericolo di non essere effettivamente in grado di superarlo, o di non essere dovutamente preparati.

 

In questo caso, la strada migliore potrebbe rimanere quindi quella ordinaria, cioè frequentare il  percorso formativo completo di 48 ore, soddisfacendo così il requisito della formazione specifica non solo formalmente, ma anche e soprattutto sostanzialmente, così da affrontare l’esame di certificazione potendo contare sulle conoscenze e sulle competenze acquisite. Per vedere le edizioni del corso Master Privacy Officer & Consulente della Privacy in programma, visita la sezione  Agenda, o scrivi una mail a formazione@federprivacy.it, oppure telefona al Numero Verde 800910424, gratuito da tutti i numeri fissi nazionali.

Fatte tutte le debite valutazioni, se la privacy fa parte delle nostre attività quotidiane, quello che conta, a prescindere se opteremo per il pre-esame per arrivare subito all'esame di certificazione, o se parteciperemo al corso di 48 ore, quello che conta adesso, è non farsi sfuggire l’opportunità che ci darà il Regolamento Europeo sulla protezione dei dati, che secondo le stime, potrà prevedere non meno di 50.000 privacy officer solo nel nostro Paese, senza contare le opportunità che comunque si apriranno all’estero nei 28 Paesi membri UE che dovranno adeguarsi alle nuove regole designando un privacy officer. E la carta di una certificazione basata sulla Norma ISO 17024 è decisamente quella più spendibile sul mercatotanto in Italia, quanto nelle altre nazioni.

.

e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Martedì 29 Dicembre 2015 23:08 )  

Login

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 5915
Membri online : 7
Mese corrente : 113 iscritti
Totale soci: 1583

Cerca un iscritto


Cerca :
Categoria
Provincia
Regione

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Recensioni Stampa

Repubblica: nuove regole europee sulla privacy: servono 45mila esperti
La privacy disegnata da Bruxelles aggiungerà un tassello importante al futuro mercato unico digitale, permettendo a tutti i cittadini europei di vivere tranquillamente il trattamento dei propri dati personali e alle aziende di guadagnare credibilità e...
Leggi tutto 552 Visite 0 Voti
Federprivacy su Rai 4: tutto passa dal web, ma proteggere la privacy è una sfida
L'attacco del virus Wanna Cry in oltre 100 nazioni conferma che il web non presenta solo utilità ma anche molti rischi ed insidie. Anche navigando online, gli utenti forniscono spesso inconsapevolmente le loro informazioni personali, che poi vengono...
Leggi tutto 193 Visite 0 Voti
Il Sole 24 Ore: Data Protection Officer, figura strategica tra privacy e security
Riprendendo i risultati dell'ultima ricerca di Federprivacy, e citando alcune dichiarazioni del presidente Nicola Bernardi, Il Sole 24 Ore dedica un articolo al Data Protection Officer. Di questa figura professionale si sta iniziando a parlare con...
Leggi tutto 1598 Visite 0 Voti

Privacy & Società

Tutto passa per il web, ma la privacy è a rischio. Federprivacy a Kudos su Rai 4
L'attacco informatico del virus Wanna Cry, il ransomware che ha preso in ostaggio i dati di pc di aziende, ospedali, ed università di oltre 100 nazioni, ha dimostrato per l'ennesima volta che il web è come una bomba atomica, e va maneggiata con molta...
Leggi tutto 185 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Sapresti rispondere?

Cos’è un dato filosofico? 24 Aprile 2010, 00.00
Cos’è un dato filosofico?
E’ opportuno premettere che il Codice della Privacy include  tra i dati sensibili anche quelli idonei a rivelare le convinzioni  filosofiche...
Leggi tutto 24888 Visite 0 Voti

Community

    • Videosorveglianza in negozio
    • Grazie per la risposta. Adesso in questo caso l'impianto è stato terminato nel negozio e viene gestito...
    • 3 Ore 29 Minuti fa
    • Videosorveglianza in negozio
    • Ci si basa sull'art. 4 dello Statuto Lavoratori. Se non è presente una Rappresentanza sindacale si deve...
    • 8 Ore 7 Minuti fa
    • Autorizzazione Ispettorato
    • Buongiorno. Dovendo presentare domanda di autorizzazione laddove necessaria e per aiutare come...
    • 4 Giorni 12 Ore fa

Altre discussioni »

 689 visitatori e 13 utenti online