Federprivacy

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • blue color

Che valore ha la certificazione TÜV di Privacy Officer e Consulente della Privacy?

E-mail Stampa PDF

Innanzitutto, la certificazione della figura professionale del Privacy Officer e Consulente della Privacy, può essere rilasciata solo da un organismo indipendente ed accreditato, operante in conformità agli standard internazionali della Norma ISO/IEC 17024 “Conformity assessment ‐ General requirements for bodies operating certification of Persons”.

Questa nuova norma è sostanzialmente basata sulla Norma europea EN 45013 “Criteri generali per gli organismi di certificazione del personale” (ora sostituita dalla stessa ISO/IEC 17024), rispetto alla quale sono state apportate modifiche basate sull’esperienza già maturata nel settore, ma soprattutto è stata elaborata per la certificazione di qualsiasi figura professionale, come appunto quella del Privacy Officer e Consulente della Privacy, che è stata realizzabile su iniziativa di Federprivacy perché non rientrante tra quelle già previste dal nostro Ordinamento Giuridico con degli specifici ordini professionali.

Uno degli scopi della Norma ISO/IEC 17024 è quello di chiarire nei dettagli come devono essere definiti gli schemi di certificazione per ogni figura professionale, come deve essere costituito e come deve operare un organismo di certificazione quando interviene per certificare una nuova figura professionale, e per questo costituisce un riferimento accettato a livello internazionale per gli stessi organismi di certificazione, in modo da facilitare il reciproco riconoscimento delle stesse certificazioni tra soggetti di nazionalità diversa.

Nel mercato unico, che oltre alla libera circolazione di beni materiali, servizi e risorse finanziarie, vede anche la libera circolazione delle risorse umane,  un Consulente della Privacy certificato offre una garanzia preventiva al mercato,  fornendo un rilevatore immediato e garantito a supporto del cliente, che può oggettivamente distinguere i professionisti preparati da  altri “improvvisati”.

I requisiti che TÜV Examination Institute, quale organismo di certificazione, deve necessariamente osservare nel certificare i professionisti sono, indipendenza,trasparenza, imparzialità, competenza e riservatezza, assenza di conflitti di interesse, partecipazione insieme alle “parti del mercato interessate”, ed equilibrio nelle decisioni, impedendo che prevalgano singoli interessi.

Una ulteriore garanzia dell’affidabilità del professionista certificato come Privacy Officer e Consulente della Privacy è che la durata della certificazione è limitata e controllata nel tempo, e la concessione del rinnovo della certificazione  avviene solo se il professionista:

- ha curato l’aggiornamento professionale previsto;
- ha continuato a svolgere l’attività professionale per la quale è stato certificato;
- ha rispettato il Codice Deontologico sottoscritto al momento della certificazione.

Lo Schema di certificazione del Privacy Officer e Consulente della Privacy, (vedi presentazionecon la collaborazione determinante delle “parti interessate”,  cioè delle organizzazioni e delle istituzioni interessate al settore, comprende i requisiti minimi che deve possedere il candidato, le modalità per accedere alla certificazione e quelle per il suo mantenimento e rinnovo. Inoltre, ai fini del conseguimento della certificazione, è necessario che tali requisiti minimi siano suffragati da riscontri oggettivi e verificabili, e soprattutto che il candidato superi l' esame di certificazione al quale deve obbligatoriamente sottoporsi per dimostrare in modo inequivocabile il possesso delle proprie competenze.

La certificazione non ha validità illimitata ma ha una durata limitata a 3 anni; ogni anno l’attività della persona certificata è sottoposta a sorveglianza. Per il mantenimento annuale è, infatti, necessario dimostrare di aver tenuto un comportamento in linea con il codice deontologico e di non aver ricevuto reclami dai clienti.

Per il rinnovo triennale della certificazione è invece indispensabile produrre adeguata documentazione attestante l'attività svolta, la soddisfazione dei clienti e la partecipazione ad attività formative di aggiornamento professionale.
Per tutto questo, la certificazione del Privacy Officer e Consulente della Privacy ha un valore assoluto sul mercato, e costituisce la miglior garanzia dell’effettiva competenza del professionista con la possibilità di porsi sul mercato con indiscutibile riconoscimento delle proprie capacità.

e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Lunedì 16 Gennaio 2017 07:44 )  

Login

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 5915
Membri online : 7
Mese corrente : 113 iscritti
Totale soci: 1583

Cerca un iscritto


Cerca :
Categoria
Provincia
Regione

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Visitatori Online

 626 visitatori e 14 utenti online

Aziende ed enti che aderiscono a Federprivacy

In evidenza: la certificazione di Privacy Officer

Recensioni Stampa

Repubblica: nuove regole europee sulla privacy: servono 45mila esperti
La privacy disegnata da Bruxelles aggiungerà un tassello importante al futuro mercato unico digitale, permettendo a tutti i cittadini europei di vivere tranquillamente il trattamento dei propri dati personali e alle aziende di guadagnare credibilità e...
Leggi tutto 552 Visite 0 Voti
Federprivacy su Rai 4: tutto passa dal web, ma proteggere la privacy è una sfida
L'attacco del virus Wanna Cry in oltre 100 nazioni conferma che il web non presenta solo utilità ma anche molti rischi ed insidie. Anche navigando online, gli utenti forniscono spesso inconsapevolmente le loro informazioni personali, che poi vengono...
Leggi tutto 193 Visite 0 Voti
Il Sole 24 Ore: Data Protection Officer, figura strategica tra privacy e security
Riprendendo i risultati dell'ultima ricerca di Federprivacy, e citando alcune dichiarazioni del presidente Nicola Bernardi, Il Sole 24 Ore dedica un articolo al Data Protection Officer. Di questa figura professionale si sta iniziando a parlare con...
Leggi tutto 1598 Visite 0 Voti

Privacy & Società

Tutto passa per il web, ma la privacy è a rischio. Federprivacy a Kudos su Rai 4
L'attacco informatico del virus Wanna Cry, il ransomware che ha preso in ostaggio i dati di pc di aziende, ospedali, ed università di oltre 100 nazioni, ha dimostrato per l'ennesima volta che il web è come una bomba atomica, e va maneggiata con molta...
Leggi tutto 185 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Sapresti rispondere?

Cosa si intende per
Per dati identificativi si intendono i dati personali che permettono l'identificazione diretta...
Leggi tutto 22008 Visite 0 Voti

Community

    • Videosorveglianza in negozio
    • Grazie per la risposta. Adesso in questo caso l'impianto è stato terminato nel negozio e viene gestito...
    • 3 Ore 17 Minuti fa
    • Videosorveglianza in negozio
    • Ci si basa sull'art. 4 dello Statuto Lavoratori. Se non è presente una Rappresentanza sindacale si deve...
    • 7 Ore 54 Minuti fa
    • Autorizzazione Ispettorato
    • Buongiorno. Dovendo presentare domanda di autorizzazione laddove necessaria e per aiutare come...
    • 4 Giorni 12 Ore fa

Altre discussioni »

 626 visitatori e 14 utenti online