Federprivacy e ASL di Bari, insieme per la privacy del paziente

E-mail Stampa PDF

Pubblicato in data 21.03.2014 un importante protocollo d'intesa tra Federprivacy e la Asl di Bari. Obiettivo primario dell'azienda sanitaria pugliese e dell'Associazione dei privacy officer, quello di cooperare insieme per migliorare gli adempimenti privacy a tutela dei cittadini/pazienti, anche in vista del nuovo Regolamento Europeo sulla protezione dei dati.

 

Premesso che la cultura della riservatezza e della protezione dei dati personali nel settore della sanità emerge sempre di più quale elemento irrinunciabile per assicurare il buon funzionamento dei servizi, il rispetto della normativa vigente in materia, e quale condizione più generale per garantire dignità e qualità all'utente nel contesto del sistema sanitario.

L’ASL di Bari ha inteso promuovere l’accordo di collaborazione con Federprivacy al fine di potenziare soluzioni e strumenti che possono eliminare o ridurre l’incidenza di violazioni della privacy verso i cittadini/utenti che usufruiscono dei servizi sanitari e contribuire alla sensibilizzazione della cultura della privacy all’interno della propria organizzazione.

Un protocollo quello firmato fra l’ASL di Bari e Federprivacy che pone al centro la tutela del cittadino che usufruisce delle prestazioni sanitarie ai fini privacy.

Obiettivi comuni dell’accordo di collaborazione sono:

-promuovere con ogni mezzo la divulgazione, la conoscenza ed il rispetto delle normative vigenti in materia di privacy e data-protection in materia sanitaria

-elaborare linee guida, buone pratiche ed orientamenti in materia di privacy e data-protection nel settore sanitario

-svolgere la funzione di osservatorio e di centro di ricerca indirizzato a monitorare i fenomeni e le evoluzioni della privacy e della data-protection

-cooperare con autorità, istituzioni, enti pubblici ed altre associazioni per conseguire la migliore interpretazione ed -applicazione della normativa vigente in materia di privacy e data-protection

-promuovere lo studio, la ricerca, e l’approfondimento delle tematiche della privacy e della data-protection, anche mediante corsi di qualificazione, di aggiornamento e di specializzazione

La ASL di Bari con la sottoscrizione del protocollo, tra l’altro, non si vuole far trovare impreparata rispetto all’iter di approvazione a livello europeo del nuovo Regolamento sulla protezione dei dati, infatti, il 12 marzo 2014 il Parlamento Europeo ha approvato in prima lettura, il progetto di Regolamento generale che riformerà ed aggiornerà la legislazione europea in materia di protezione dei dati personali.

L’Asl di Bari e Federprivacy si impegnano a monitorare per un periodo di almeno tre anni dalla data della firma di questo accordo il funzionamento degli strumenti e delle buone pratiche adottate.

L’ Asl di Bari e Federprivacy si impegnano a pubblicizzare i risultati ottenuti dall’applicazione degli strumenti e delle buone pratiche adottate attraverso report annuali, che dovranno essere resi disponibili al pubblico gratuitamente per consultazione in formato elettronico.

 

e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Sabato 05 Aprile 2014 21:28 )  

I nostri sostenitori

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 7098
Membri online : 0
Mese corrente : 0 iscritti
Totale soci: 1759

Cerca nel sito


Regolamento UE 2016/679:il Data Protection Officer

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Visitatori Online

 595 visitatori online

Aziende ed enti che aderiscono a Federprivacy

In evidenza: la certificazione di Privacy Officer


Privacy & Società

Privacy:Ue, no negoziati su protezione in intese commerciali
La tutela dei dati personali non può essere oggetto di negoziati nelle intese commerciali tra l'Ue e un Paese terzo, in quanto questa sarà sempre sottoposta strettamente al rispetto delle norme europee in materia. E' quanto ha messo nero su bianco il Collegio dei...
Leggi tutto 3394 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Sapresti rispondere?

Quali sono le verifiche da effettuare dopo essersi iscritti al registro delle oppoisizioni ?
In primo luogo, l'iscrizione al registro diviene operativa solo dopo che siano trascorsi 15 giorni. Quindi, bisogna accertarsi se si sono registrate sia l'utenza sia l'indirizzo postale. Poi, occorre verificare se, per caso, non si sia rilasciato un consenso specifico a...
Leggi tutto 22564 Visite 0 Voti

Community

    • Responsabile esterno??
    • Le caratteristiche dell'atto le ho viste, grazie. Ma era proprio capire, se è eccessivo nominare...
    • 9 Mesi 4 Settimane fa
    • Responsabile esterno??
    • Io mi atterrei a quanto riportato sul sito del Garante, dove si legge: Il Reg UE fissa più...
    • 10 Mesi 2 Giorni fa
    • Responsabile esterno??
    • Con il nuovo Regolamento Europeo come, secondo voi, è meglio identificare le società "destinatarie" dei...
    • 10 Mesi 2 Giorni fa

Altre discussioni »

 595 visitatori online