Federprivacy

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • blue color

Privacy Officer, 500 quelli certificati da TÜV entro fine 2017

E-mail Stampa PDF

Cresce il numero dei consulenti esperti di data protection e degli aspiranti DPO che richiedono di certificare le proprie competenze in materia con l'ente tedesco. Altri dodici professionisti hanno superato gli esami nella sessione della settimana scorsa. Da certificazioni di terza parte vantaggi sia per soggetti che le conseguono sia per aziende con valutazioni oggettive e trasparenti fatte da enti indipendenti e imparziali. Bernardi: "Presupposti per vedere 500 Privacy Officer certificati già entro il 2017".

Firenze, 21 settembre 2017 - Aumenta il fabbisogno di esperti di protezione dei dati di cui necessitano aziende e pubbliche amministrazioni per adeguarsi al nuovo Regolamento UE 2016/679, e cresce anche il numero dei professionisti che puntano sulle certificazioni per avere una carta in più da giocare nel mercato del lavoro.

Per proporsi come consulenti o come aspiranti "Responsabili della Protezione dei Dati", i professionisti devono però dimostrare di possedere specifiche competenze in materia, e in questa ottica negli ultimi anni ha registrato una crescita esponenziale la certificazione di "Privacy Officer e Consulente della Privacy", rilasciata da TÜV Italia come ente indipendente di terza parte in accordo alla Norma UNI CEI EN ISO/IEC 17024:2012 sulla base del disciplinare di Federprivacy.

Se a fine 2016 le statistiche indicavano che i Privacy Officer certificati da TÜV erano poco più di trecento, quest'anno le numerose richieste hanno indotto l'ente bavarese a programmare ben 10 sessioni d'esame che si stanno svolgendo una dopo l'altra, ultima quella svoltasi il 14 settembre a Bologna, in cui altri dodici professionisti che hanno fornito evidenze oggettive sulla loro esperienza hanno superato i due test scritti e quello orale previsti dallo schema TÜV/CDP, conseguendo così la certificazione. (Vedasi il video "Come si svolgono gli esami")

Le prospettive sono quindi di vedere a breve un ulteriore aumento dei professionisti che scelgono TÜV Italia per certificare le proprie competenze in materia di protezione dei dati, come spiega Nicola Bernardi, presidente di Federprivacy:

"Con l'avvicinarsi del 25 maggio 2018, quando il Regolamento sarà direttamente applicabile,  abbiamo registrato una frenetica impennata nei nostri percorsi di formazione, qualificando solo quest'anno oltre quattrocento professionisti, la maggior parte dei quali hanno espressamente dichiarato di voler affrontare l'ulteriore step della certificazione di terza parte con TÜV. Inoltre - aggiunge Bernardi - anche chi non partecipa ai nostri corsi perchè possiede già un buon livello di conoscenza della materia, può sostenere una verifica di idoneità con l'ente per poi accedere direttamente agli esami di certificazione. Ci sono quindi tutti i potenziali presupposti per vedere 500 Privacy Officer certificati già entro il 2017".

Non esistendo attualmente un ordine professionale degli esperti di protezione dei dati o un'abilitazione formale come DPO, per comprovare il possesso delle proprie competenze i professionisti ricorrono quindi sempre più alle certificazioni di terza parte come quella di Privacy Officer rilasciata da TÜV Italia, che presenta notevoli vantaggi sia per coloro che la conseguono, sia per le aziende che devono valutare consulenti o aspiranti data protection officer, potendo contare su valutazioni oggettive fatte da enti indipendenti con imparzialità e trasparenza.

e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Giovedì 21 Settembre 2017 10:46 )  

I nostri sostenitori

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 7046
Membri online : 1
Mese corrente : 152 iscritti
Totale soci: 1749

Cerca nel sito


Cerca un iscritto


Cerca :
Categoria
Provincia
Regione

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Visitatori Online

 1256 visitatori e 1 utente online

Aziende ed enti che aderiscono a Federprivacy

In evidenza: la certificazione di Privacy Officer


Privacy & Società

Foto sui social dei figli minorenni, genitori rischiano multa fino a 10mila euro
Il sorriso di Sofia mentre mangia un gelato o quello di Francesco che tira un calcio al pallone: ricordi che ogni genitore vuole conservare e condividere con parenti e amici, spesso anche utilizzando i social network. Ma attenzione: un gesto che può sembrare innocente...
Leggi tutto 1689 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Sapresti rispondere?

Cosa si intende per
Sono dati giudiziari i dati personali idonei a rivelare provvedimenti di cui all'articolo 3, comma 1, lettere da a) a o) e da r) a u), del D.P.R. 313/2002. Ovvero, sono i dati riguardanti le materie  di casellario giudiziale, di anagrafe delle sanzioni...
Leggi tutto 18716 Visite 0 Voti

Community

    • Responsabile esterno??
    • Le caratteristiche dell'atto le ho viste, grazie. Ma era proprio capire, se è eccessivo nominare...
    • 1 Settimana 4 Giorni fa
    • Responsabile esterno??
    • Io mi atterrei a quanto riportato sul sito del Garante, dove si legge: Il Reg UE fissa più...
    • 2 Settimane 1 Ora fa
    • Responsabile esterno??
    • Con il nuovo Regolamento Europeo come, secondo voi, è meglio identificare le società "destinatarie" dei...
    • 2 Settimane 8 Ore fa

Altre discussioni »

 1256 visitatori e 1 utente online