Federprivacy

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • blue color

Chi Siamo

E-mail Stampa PDF

Federprivacy, per esteso Federazione Italiana Privacy, è la prima associazione professionale di categoria sul territorio nazionale nata nel 2008, iscritta nel Registro del Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013, il cui principale scopo è quello di radunare e rappresentare, mediante il vincolo associativo, tutti i privacy officer ed i consulenti della privacy d’Italia, nonché ogni altro addetto ai lavori le cui attività sono incentrate su protezione dei dati personali, privacy, e security. 

 

Di seguito, alcune informazioni utili sulle attività svolte da Federprivacy:

 

Associati e Follower  - Tutti i professionisti che aspirano ad acquisire e mantenere preparazione e competenze nell’ambito della Privacy, possono registrarsi gratis sul sito Federprivacy, o associarsi e beneficiare di tutti i vantaggi e gli strumenti necessari per il migliore svolgimento delle proprie attività, nel pieno rispetto della legislazione vigente. Attualmente ha circa 10.000 lettori della propria newsletter settimanale, di cui circa 1.000 soci.

 

Privacy Day Forum - Dal 2010 Federprivacy è promotrice dell'annuale Privacy Day Forum con 2.500 presenti in quattro edizioni, e ospiti eccellenti dalle istituzioni ed esperti autorevoli. Trai relatori dell'evento vi sono stati Francesco Pizzetti, Augusta Iannini, Licia Califano, Giuseppe Chiaravalloti, Giovanni Buttarelli, Umberto Rapetto, Rosario Imperiali, Guido Scorza, Alessandro Acquisti, Luca Bolognini, Augusta Iannini, Lara Comi.

 

Formazione Specialistica - Promuovendo questa figura professionale, dal 2011 in poi Federprivacy ha organizzato il percorso formativo "Master Privacy Officer e Consulente della Privacy", corso specialistico con più di 25 edizioni e 900 partecipanti all'attivio, che è riconosciuto dal Consiglio Nazionale Forense con i crediti formativi per gli avvocati, e dal Tϋv Examination Institute.

 

Magazine Privacy News - Uno dei modi in cui Federprivacy divulga le tematiche della privacy presso gli addetti ai lavori e le aziende direttamente interessate dalla protezione dei dati, è attraverso la rivista Privacy News, che viene inviato periodicamente in omaggio a tutti gli associati. Grazie ai contributi degli esperti, il magazine affrontra i temi caldi della materia, e fornisce i principali aggiornamenti normativi, permettendo ai professionisti di rimanere al passo con gli scenari della data protectio. 

 

CertificazioneLa nostra Associazione ha realizzato su schema proprietario la certificazione  con Tϋv Italia della figura professionale di "Privacy Officer e Consulente della Privacy" basata sulla Norma internazionale ISO 17024, dando così una precisa identità ai professionisti che si occupano di privacy e data protection. Nel 2015, i professionisti che hanno intrapreso il percorso di certificazione erano oltre 800, di cui quasi 300 lo hanno già concluso sostenendo l'esame con Tϋv , rilevando una percentuale di bocciatura, pari all 6,9%.

 

Attestato di Qualità - E' un tesserino identificativo che Federprivacy rilascia come associazione iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013, sulle professioni non organizzate in ordine e collegi. Ne possono fare gratuitamente richiesta i soci promotori in regola con il pagamento della quota associativa corrente, che possiedono fondamentali requisiti relativi al rispetto del codice etico, assenza di pregiudizievoli penali, e aggiornamento professionale. Nel 2015, sono già oltre 200 i professionisti che hanno ottenuto l'Attestato di Qualità. 

 

Polizza Rischio Professionale Privacy - Tra le varie soluzioni innovative per cui si è distinta Federprivacy, spicca anche l’accordo fatto con Ariscom ed Essebi Insurance Broker che consente a tutti i consulenti della privacy associati di attivare una speciale polizza Rc per coprire tutti i danni per sanzioni o risarcimenti danni derivanti dall’esercizio della loro attività di consulenza, che è classificata dal Codice della Privacy come attività pericolosa.

 

L'associazione è amministrata da un consiglio direttivo e ha sede principale in Toscana, Via Degli Innocenti n.2 a Figline Valdarno,(FI) ma è presente in 19 regioni e 69 province d’Italia con altrettanti delegati. Inoltre, Federprivacy è socio effettivo di UNI, l'Ente Nazionale Italiano di Unificazione, riconosciuto dallo Stato e dall’Unione Europea, che studia, elabora, approva e pubblica le norme tecniche volontarie - le cosiddette “norme UNI”. Ogni eventuale ulteriore informazione, può essere richiesta attraverso i riferimenti presenti nella pagina dei contatti.

 

Per ricevere la newsletter gratuita di Federprivacy, è suffiente registrarsi gratuitamente sul sito. Per associarsi, occorre invece pagare una quota associativa tra le modalità disponibili, oppure scaricare l'apposito modulo.

 

 

e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Lunedì 12 Ottobre 2015 11:25 )  

Login

I nostri sostenitori

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 6048
Membri online : 10
Mese corrente : 107 iscritti
Totale soci: 1593

Cerca un iscritto


Cerca :
Categoria
Provincia
Regione

Regolamento UE 2016/679:il Data Protection Officer

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Visitatori Online

 812 visitatori e 12 utenti online

Aziende ed enti che aderiscono a Federprivacy

Recensioni Stampa

Dati in ostaggio, azienda paga 1 milione di dollari agli hacker
Azienda informatica paga riscatto record da 1 milione di dollari per riavere i dati dei propri server presi in ostaggio dagli hacker. Bernardi: "Imprese attratte dalla trasformazione digitale e dal business dell'e-commerce, ma ancora debole la cultura...
Leggi tutto 279 Visite 0 Voti
Data breach: allarme cybersecurity e privacy a rischio per le aziende
Pochi dollari e conoscenze informatiche di base per trasformare una chiavetta USB in strumento di "hacking" per infettare reti aziendali. Mele:"In Italia siamo ancora lontani dal prendere sul serio il problema del cybercrime. Domina ancora cultura della...
Leggi tutto 338 Visite 0 Voti
Violazioni privacy, in attesa del GDPR non c'è una
Rischio sanzioni fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato annuo per imprese e pubbliche amministrazioni che non si adeguano al nuovo Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali, ma nel frattempo non esiste una sorta di 'vacatio legis'....
Leggi tutto 397 Visite 0 Voti

Privacy & Società

Cybercrime, solo 20 dollari per compromettere una rete aziendale
Un potente strumento di 'hacking' può essere creato con 20 dollari e poche ore di lavoro da chiunque abbia conoscenze di programmazione anche di base. Lo sostengono i ricercatori di KaspersKy Lab che hanno condotto un esperimento sulla base di un fatto realmente...
Leggi tutto 151 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Sapresti rispondere?

Come impostare il rapporto consulenti/clienti ai fini del rispetto della privacy?
spesso il consulente è autonomo titolare del trattamento e che, anzi, non sempre è necessario la nomina del responsabile quale responsabile del trattamento. Per arrivare a tale ipotesi è consigliabile che il cliente che trasferisce i dati al consulenti, quando...
Leggi tutto 16237 Visite 0 Voti

Community

    • Dossier sanitario elettronico
    • Buongiorno In effetti ad essere lesi sono proprio i diritti dell'interessato. Se infatti lo stesso ha...
    • 2 Settimane 4 Giorni fa
    • Dossier sanitario elettronico
    • Buongiorno, L'episodio in corso non rientrerebbe nel DSE non per volere dell'interessato (che ha...
    • 2 Settimane 4 Giorni fa
    • Dossier sanitario elettronico
    • Salve Elisabetta. L'episodio clinico corrente può non essere aggiunto al DSE nel caso in cui il...
    • 2 Settimane 5 Giorni fa

Altre discussioni »

 812 visitatori e 12 utenti online