Federprivacy

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • blue color

Diventare Socio Federprivacy

E-mail Stampa PDF

Perchè diventare Socio - Se sei un professionista che svolge le proprie attività nel settore della data-protection, della privacy, o della security, e alla luce della riforma delle professioni non organizzate in ordini o collegi (Legge n.4/2013), è tua intenzione iscriverti a una associazione professionale nazionale di riferimento di Privacy Officer e e Consulenti della Privacy, Fedeprivacy, iscritta nel Registro delle Associazioni professionali del Ministero dello Sviluppo Economico, è l'ente giusto. (Vedi Chi Siamo)

Iscrivendoti a Federprivacy in una delle modalità previste, entrerai a di far parte della principale associazione di professionisti della privacy, e potrai ricevere la tessera socio (formato bancomat), contraddistinguendoti nello svolgimento della tua professione, essere costantemente  aggiornato in materia di data protection, privacy, e security attraverso la nostra newsletter settimanale e le circolari, fruire di convenzioni stipulate a favore degli associati, elevare la tua preparazione professionale attraverso formazione ad hoc e partecipazioni e meeting e convegni, attivare facoltativamente coperture assicurative sulla responsabilità civile per i rischi derivanti dallo svolgimento della tua attività, e se vuoi, certificare le tue competenze con TÜV Examination Institute mediante la Norma ISO 17024:2012 sulle figure professionali, nonchè godere ancora di altri vantaggi.

In più, se ti iscrivi come socio promotore, oltre alla normale tessera socio, puoi ricevere anche l'attestato di qualità rilasciato da Federprivacy ai sensi degli artt.4,7,8 della Legge 4/2013 sulle professioni non regolamentate con autorizzazione ad utilizzare il marchio ed i loghi ufficiali dell'Associazione, previo espletamento di una breve procedura online dall'area riservata del sito dell'Associazione.

Come diventare Socio - Per prima cosa devi esserti registrato gratuitamente come utente friend sul sito web istituzionale di Federprivacy (www.federprivacy.it).

A questo punto, se sei cittadino italiano o di altro Stato membro UE, non hai riportato condanne penali negli ultimi 5 anni, possiedi almeno il diploma di scuola superiore o titolo equipollente, e ti impegni a rispettare il nostro Codice Etico e Deontologico, curare il tuo aggiornamento professionale, in ogni momento potrai convertire il tuo account gratuito e diventare un socio di Federprivacy semplicemente pagando la quota annuale nella modalità da te prescelta. Una volta pagata la quota associativa, ricordati di darne conferma all'Associazione tramite una mail a info@federprivacy.it, oppure via fax al n. 055/5609184. Così, in mancanza di evidenti motivi ostativi, sarai rapidamente iscritto nel Registro dei Soci e abilitato nell'area riservata del sito alle funzioni ad essi riservate. Se lo desideri, per richiedere l'iscrizione come socio, puoi utilizzare anche l'apposito modulo che puoi scaricare in fondo a questa pagina.

Successivamente, riceverai per posta anche la tessera socio (formato bancomat), ma ricordati che nel frattempo potrai da subito dimostrare a terzi la tua iscrizione con il tuo codice univoco pubblicato nel Registro Soci, e tramite il tuo Codice QR di verifica pubblicato nella tua scheda socio che potrai divulgare e inserire nella tua documentazione professionale, dando modo ai tuoi interlocutori di verificare la tua effettiva iscrizione a Federprivacy, reperendo i tuoi riferimenti di iscrizione.

Se ti iscrivi come socio promotore e vuoi ottenere l'attestato di qualità di Federprivacy ai sensi degli artt.4,7,8 della Legge 4/2013 sulle professioni non regolamentate, contenente le tue informazioni professionali di rilievo circa le tue competenze, certificazioni e abilitazioni professionali, etc., con l'autorizzazione ad utilizzare il marchio ed i loghi ufficiali di Federprivacy, dovrai espletare una breve procedura online dalla sezione "Richiedi l'Attestato di Qualità"  che troverai nel menù utente dell' area riservata del sito dell'Associazione.

Per mantenere l'iscrizione come Socio  - Ricordati che è dovere dell'associato attenersi allo statuto ed osservare scrupolosamente il Codice Etico e Deontologico di Federprivacy, e quindi mantenere un comportamento corretto nei confronti dei tuoi clienti e degli altri associati, rimanere regolarmente aggiornati sulla materia privacy, frequentare annualmente un minimo di  eventi formativi riconosciuti dall'Associazione attraverso il patrocinio, o in alternativa facendo richiesta di riconoscimento di crediti a Federprivacy per altri eventi formativi da te frequentati, e inoltre pagare la quota di iscrizione annua alla rispettiva scadenza, che puoi anche controllare nella tua personale scheda nel Registro Soci.

Se come socio promotore, vuoi ottenere o rinnovare l'attestato di qualità, ad ogni scadenza annuale devi espletare la procedura online dalla sezione "Richiedi l'Attestato di Qualità" nel menù utente dell' area riservata del sito dell'Associazione.

e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Giovedì 30 Ottobre 2014 09:50 )  

Chi ci sostiene?

Tra i nostri sostenitori c'è anche

Login

I nostri sostenitori

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 6044
Membri online : 0
Mese corrente : 103 iscritti
Totale soci: 1593

Cerca nel sito


Cerca un iscritto


Cerca :
Categoria
Provincia
Regione

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Visitatori Online

 722 visitatori online

Recensioni Stampa

Dati in ostaggio, azienda paga 1 milione di dollari agli hacker
Azienda informatica paga riscatto record da 1 milione di dollari per riavere i dati dei propri server presi in ostaggio dagli hacker. Bernardi: "Imprese attratte dalla trasformazione digitale e dal business dell'e-commerce, ma ancora debole la cultura...
Leggi tutto 211 Visite 0 Voti
Data breach: allarme cybersecurity e privacy a rischio per le aziende
Pochi dollari e conoscenze informatiche di base per trasformare una chiavetta USB in strumento di "hacking" per infettare reti aziendali. Mele:"In Italia siamo ancora lontani dal prendere sul serio il problema del cybercrime. Domina ancora cultura della...
Leggi tutto 319 Visite 0 Voti
Violazioni privacy, in attesa del GDPR non c'è una
Rischio sanzioni fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato annuo per imprese e pubbliche amministrazioni che non si adeguano al nuovo Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali, ma nel frattempo non esiste una sorta di 'vacatio legis'....
Leggi tutto 378 Visite 0 Voti

In Primo Piano

Privacy Officer: esami il 13 luglio a Milano per ottenere la certificazione
Tra le novità introdotte dal Regolamento UE 2016/679, vi è anche la figura del "Responsabile della Protezione dei Dati", obbligatorio per tutte le p.a. e per migliaia di imprese, e per adeguarsi al nuovo testo comunitario sono sempre più ricercati...
Leggi tutto 134 Visite 0 Voti
A luglio in Toscana edizione relax del Master Privacy Officer
Anche quest'anno centinaia di professionisti e manager gremiscono le varie sessioni del Master Privacy Officer e Consulente della Privacy che si svolgono nelle grandi città, ma per chi preferisce vivere diversamente questo percorso di formazione full...
Leggi tutto 1586 Visite 0 Voti
La figura del Data Protection Officer spiegata in un videoclip di 3 minuti
Maggiori garanzie per gli utenti, che potranno rivolgersi direttamente al DPO per esercitare i loro diritti ed esigere il rispetto delle regole. Dedicato al "responsabile della protezione dei dati" la prima di una serie di video pillole informative per...
Leggi tutto 1019 Visite 0 Voti

Privacy & Società

Cybercrime, solo 20 dollari per compromettere una rete aziendale
Un potente strumento di 'hacking' può essere creato con 20 dollari e poche ore di lavoro da chiunque abbia conoscenze di programmazione anche di base. Lo sostengono i ricercatori di KaspersKy Lab che hanno condotto un esperimento sulla base di un fatto realmente...
Leggi tutto 142 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Sapresti rispondere?

L'Informativa all'interessato deve sempre essere resa per scritto?
Le informazioni all'interessato presso il quale sono raccolti i dati possono essere date per scritto od oralmente, la forma scritta è richiesta se il trattamento riguarda dati sensibili, nel qual caso deve anche essere citata la disposizione che ne impone il...
Leggi tutto 15189 Visite 0 Voti

Community

    • Dossier sanitario elettronico
    • Buongiorno In effetti ad essere lesi sono proprio i diritti dell'interessato. Se infatti lo stesso ha...
    • 2 Settimane 2 Giorni fa
    • Dossier sanitario elettronico
    • Buongiorno, L'episodio in corso non rientrerebbe nel DSE non per volere dell'interessato (che ha...
    • 2 Settimane 2 Giorni fa
    • Dossier sanitario elettronico
    • Salve Elisabetta. L'episodio clinico corrente può non essere aggiunto al DSE nel caso in cui il...
    • 2 Settimane 3 Giorni fa

Altre discussioni »

 721 visitatori online