Federprivacy

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • blue color

Francia, il garante privacy a Whatsapp: stop a condivisione di dati con Facebook

E-mail Stampa PDF

Il garante della privacy francese contro lo scambio dati tra Whatsapp e Facebook. L'ente francese, ritenuto uno dei più severi in Europa, ha imposto al servizio di messaggistica al massimo un mese di tempo per bloccare ogni condivisione di dati degli utenti con la sua compagnia principale, Fb, senza che ci sia stato un consenso necessario e preventivo dell'utente.

L'autorità per la protezione dei dati della Francia invia così un nuovo forte avvertimento a Whatsapp emettendo un avviso formale, criticandolo anche per "insufficiente" cooperazione. La decisione arriva un anno dopo che le autorità della privacy dell'Unione Europea, quelle tedesche e anche quelle italiane avevano sollevato "serie preoccupazioni" sulla condivisione dei dati degli utenti di WhatsApp per scopi che non erano inclusi nei termini di servizio e nella politica sulla privacy delle persone iscritte al servizio. La Francia però ora lancia un ultimatum.

"Continueremo a lavorare con le autorità francesi per garantire che gli utenti comprendano quali informazioni vengono raccolte e come vengono utilizzate", ha affermato Whatsapp in una dichiarazione inviata per posta elettronica. "Ci impegniamo a risolvere le diverse e talvolta contraddittorie preoccupazioni che hanno sollevato le autorità per la protezione dei dati, con un approccio comune a livello europeo prima che nuove norme sulla protezione dei dati a livello di blocco entrino in vigore nel maggio 2018".

La fusione dei dati di Whatsapp con Facebook è stato uno dei primi passi da quando, nel 2014, il colosso di Zuckerberg ha acquisito l'azienda di messaggistica per circa 22 miliardi di dollari. Lo stesso co-fondatore di Whatsapp, Jan Kumum, aveva espresso preoccupazioni sulla privacy dei suoi iscritti.

I trasferimenti di dati da Whatsapp a Facebook avvengono in parte senza il consenso dell'utente, ha ribadito l'ente francese che ha anche respinto le argomentazioni di Whatsapp secondo le quali l'azienda sarebbe soggetta solo alla legge degli Stati Uniti. Il monito francese, è "un avviso formale, non una sanzione",  ma il colosso dei messaggi rischierebbe di incorrere in multe in una fase successiva.

Fonte: Repubblica

e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Giovedì 21 Dicembre 2017 12:24 )  

Chi ci sostiene?

Tra i nostri sostenitori c'è anche

I nostri sostenitori

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Cerca un iscritto


Cerca :
Categoria
Provincia
Regione

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Visitatori Online

 1219 visitatori e 30 utenti online

Aziende ed enti che aderiscono a Federprivacy

In Primo Piano

Convegno GDPR a Sicurezza 2017, l'apertura del Garante Europeo
Esortazione alle imprese di Giovanni Buttarelli durante un convegno a Fiera Milano: "La scadenza del 25 maggio 2018 non può essere oggetto di una improvvisazione e di un approccio dell'ultimo minuto". Il Garante Europeo sottolinea anche che il GDPR...
Leggi tutto 2640 Visite 0 Voti
Marchio di qualità per i siti web che rispettano la privacy degli utenti
Il 67% dei siti e delle app non rivela agli utenti dove sono conservati i loro dati personali, e il 51% non chiarisce se e con chi vengono condivise le informazioni. Policy generiche, imprecise e prive di dettagli, e nel 44% dei casi agli utenti non sono...
Leggi tutto 2591 Visite 0 Voti
Privacy Officer: come  si svolge l'esame di certificazione TÜV  e come accedervi
Entro il 25 maggio 2018 tutte le p.a. ed altre migliaia di imprese che ricadono nelle previsioni dell'art. 37 del Regolamento UE 2016/679 dovranno dotarsi di un "Responsabile della Protezione dei Dati". Inoltre, per adeguarsi alle nuove regole sono sempre...
Leggi tutto 3633 Visite 0 Voti

Privacy & Società

Foto sui social dei figli minorenni, genitori rischiano multa fino a 10mila euro
Il sorriso di Sofia mentre mangia un gelato o quello di Francesco che tira un calcio al pallone: ricordi che ogni genitore vuole conservare e condividere con parenti e amici, spesso anche utilizzando i social network. Ma attenzione: un gesto che può sembrare innocente...
Leggi tutto 1091 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Sapresti rispondere?

Chi può iscriversi nel registro pubblico delle opposizioni e a che cosa serve?
Nel Registro delle Opposizioni possono iscriversi tutti coloro che compaiono come abbonati di utenze telefoniche sull'elenco telefonico pubblico. L'iscrizione consiste nel far indicare sul registro la propria come risulta sull'elenco. Tramite questa operazione...
Leggi tutto 27689 Visite 0 Voti

Community

    • ditta individuale e privacy
    • Come noto, in Italia specifico intervento normativo ha sottratto i dati delle imprese, associazioni ecc....
    • 1 Mese 1 Settimana fa
    • gestione privacy in azienda
    • Buongiorno avrei necessità di confrontarmi in merito alla gestione privacy in una azienda che ha come...
    • 2 Mesi 1 Settimana fa

Altre discussioni »

 1219 visitatori e 30 utenti online