Federprivacy

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • blue color
Info: Il tuo browser non accetta i cookie. Se vuoi utilizzare il carrello e fare acquisti devi abilitare i cookie.
Privacy e il diritto europeo alla protezione dei dati personaliCorso Videosorveglianza & Lavoro 8 ore

Quota associativa Socio Ordinario 1 anno
Visualizza Ingrandimento


Quota associativa Socio Ordinario 1 anno

Prezzo: €56.00

Chiedi un'informazione riguardo questo prodotto

Il socio ordinario, a seguito dell'iscrizione, riceve la tessera socio formato bancomat contenente i suoi dati e il suo personale codice identificativo, la quale permette sia di dimostrare la sua effettiva affiliazione a Federprivacy, attraverso anche verifica online direttamente sul Registro Soci nel sito web, che di usufruire di tutti i servizi  e le convenzioni riservate agli associati.Se invece si tratta di un rinnovo annuale, non viene emessa una nuova tessera, ma fa fede la scheda personale nel Registro Soci, nella quale viene aggiornata la nuova scadenza. Se prima di pagare vuoi rivedere i vantaggi riservati agli associati, clicca Qui.
Ti ricordiamo che, ai sensi dell'art.7 del nostro Codice Etico, sono pubblicati sul nostro Albo Soci i dati identificativi del socio strettamente necessari all'identificazione del soggetto,ovvero: nome e cognome, (denominazione sociale per le persone giurdiche), e indirzzo postale. Se si desidera pubblicare anche i propri recapiti, occorre farne menzione nell'apposito campo note nella procedura di pagamento della quota, oppure farne richiesta scrivendo una mail all'indirizzo adesioni@federprivacy.it. La scadenza annuale della quota associativa cade nell'ultimo giorno del mese di iscrizione originaria.(es. se ci si iscrive come associato il 14/03/2009, le quote associative scadranno il 31 marzo di ogni successivo anno, oppure, se 
ci si iscrive come associato il 29/04/2010, le quote associative scadranno il 30 aprile di ogni successivo anno). Per il rinnovo fanno fede la ricevuta fiscale del pagamento della quota e la pubblicazione nel Registro Soci.




Disponibilità

Di solito viene spedito in:

on-order.gif




Login

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 6044
Membri online : 0
Mese corrente : 103 iscritti
Totale soci: 1593

Cerca nel sito


Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Visitatori Online

 668 visitatori online

Recensioni Stampa

Dati in ostaggio, azienda paga 1 milione di dollari agli hacker
Azienda informatica paga riscatto record da 1 milione di dollari per riavere i dati dei propri server presi in ostaggio dagli hacker. Bernardi: "Imprese attratte dalla trasformazione digitale e dal business dell'e-commerce, ma ancora debole la cultura...
Leggi tutto 220 Visite 0 Voti
Data breach: allarme cybersecurity e privacy a rischio per le aziende
Pochi dollari e conoscenze informatiche di base per trasformare una chiavetta USB in strumento di "hacking" per infettare reti aziendali. Mele:"In Italia siamo ancora lontani dal prendere sul serio il problema del cybercrime. Domina ancora cultura della...
Leggi tutto 327 Visite 0 Voti
Violazioni privacy, in attesa del GDPR non c'è una
Rischio sanzioni fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato annuo per imprese e pubbliche amministrazioni che non si adeguano al nuovo Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali, ma nel frattempo non esiste una sorta di 'vacatio legis'....
Leggi tutto 380 Visite 0 Voti

Privacy & Società

Cybercrime, solo 20 dollari per compromettere una rete aziendale
Un potente strumento di 'hacking' può essere creato con 20 dollari e poche ore di lavoro da chiunque abbia conoscenze di programmazione anche di base. Lo sostengono i ricercatori di KaspersKy Lab che hanno condotto un esperimento sulla base di un fatto realmente...
Leggi tutto 147 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Sapresti rispondere?

Cosa può fare chi ritiene che siano stati violati i propri diritti?
Se i diritti previsti dal Codice della privacy non sono riconosciuti spontaneamente dal titolare del trattamento, allora l’interessato ha la possibilità di attivare il ricorso al Garante o a sua scelta il ricorso al giudice ordinario. La procedura per la decisione da...
Leggi tutto 19200 Visite 0 Voti

Community

    • Dossier sanitario elettronico
    • Buongiorno In effetti ad essere lesi sono proprio i diritti dell'interessato. Se infatti lo stesso ha...
    • 2 Settimane 3 Giorni fa
    • Dossier sanitario elettronico
    • Buongiorno, L'episodio in corso non rientrerebbe nel DSE non per volere dell'interessato (che ha...
    • 2 Settimane 3 Giorni fa
    • Dossier sanitario elettronico
    • Salve Elisabetta. L'episodio clinico corrente può non essere aggiunto al DSE nel caso in cui il...
    • 2 Settimane 4 Giorni fa

Altre discussioni »

 668 visitatori online