Federprivacy

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • blue color

Contenuti ad accesso ristretto

Videosorveglianza in casa non soggetta al Codice Privacy

E-mail

Il privato che installa un impianto di videosorveglianza per finalità esclusivamente personali non è soggetto alle disposizioni del codice privacy. Purché gli impianti non riprendano anche le aree pubbliche in maniera indiscriminata. Lo ha chiarito il Garante della privacy con il parere n. 113990 del 7 marzo 2017. Un comune ha ricevuto un esposto da parte di un cittadino con tanto di immagini di un reato accadute sulla pubblica via.

Per leggere quest'articolo, devi prima fare il login! Registrati gratis da questo link

e-max.it: your social media marketing partner
 

Telecamere in casa? Non è violata la privacy se la moglie lo sa

E-mail

Il marito che installa le telecamere in casa, non viola la privacy della moglie, se lei ne é al corrente e le tollera, pur coprendole, per due anni prima di denunciare il consorte. La Corte di cassazione, con la sentenza 14253, mette il “dito” tra moglie e marito e annulla il sequestro probatorio di un Dvd disposto in sede di riesame dopo la denuncia della signora.

Per leggere quest'articolo, devi prima fare il login! Registrati gratis da questo link

e-max.it: your social media marketing partner
 

Spetta al giudice valutare se pubblicare il nominativo sulla sentenza viola la privacy

E-mail

Il diritto all'anonimato nella pubblicazione delle sentenze non è automatico. Il giudice deve valutare caso per caso se c'è una violazione della privacy. La Cassazione chiarisce i termini in cui una persona coinvolta nel procedimento penale abbia diritto a pretendere la cancellazione del suo nome nel caso di pubblicazione della sentenza su banche dati o sulla stampa e sulle riviste cartacee e on line.

Per leggere quest'articolo, devi prima fare il login! Registrati gratis da questo link
e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Lunedì 27 Marzo 2017 08:51 )
 

Se l'avvocato cambia studio, giù le mani da mailing e archivi

E-mail

Viola la privacy l'avvocato che, cambiando studio, si porta via in una chiavetta i file con mailing list e l'intero archivio (atti e documenti) del precedente studio. Lo ha precisato una sentenza della Corte di cassazione, che ha confermato la condanna di un legale ritenuto colpevole dei reati punito dagli articoli 615-ter, codice penale (accesso abusivo a sistema informatico), e 167, del codice della privacy (dlgs 196/20039).

Per leggere quest'articolo, devi prima fare il login! Registrati gratis da questo link

e-max.it: your social media marketing partner
 

Privacy, il consenso di un abbonato telefonico vale in tutta UE

E-mail

Il consenso di un abbonato telefonico alla pubblicazione dei propri dati si riferisce anche all'utilizzo dei medesimi in un altro Stato membro. Il quadro normativo ampiamente armonizzato consente di assicurare in tutta l’Unione il medesimo rispetto dei requisiti in materia di tutela dei dati personali degli abbonati.

Per leggere quest'articolo, devi prima fare il login! Registrati gratis da questo link

e-max.it: your social media marketing partner
 
Pagina 1 di 57

Chi ci sostiene?

Tra i nostri sostenitori c'è anche

Login

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Visitatori Online

 599 visitatori online

Aziende ed enti che aderiscono a Federprivacy

Recensioni Stampa

Regolamento UE 2016/679, a Milano si parla della privacy europea
Manager e professionisti a Milano per una conferenza patrocinata dalla Regione Lombardia e da Federprivacy. Luca Bolognini e Nicola Bernardi trai relatori. Termine per adeguarsi al nuovo testo il 25 maggio 2018, ma il 32% delle aziende non sa ancora se...
Leggi tutto 241 Visite 0 Voti
Privacy, un'azienda italiana su tre ha le idee confuse
Il Regolamento UE 2016/679 sarà operativo tra circa un anno, ma una ricerca mostra che il 32% delle imprese non sa ancora se rientra o no nell'obbligo di nomina del data protection officer, e un'azienda su cinque ha collocato la funzione privacy...
Leggi tutto 1097 Visite 0 Voti
Radio Rai Uno: intervista al presidente di Fedeprivacy su privacy e telemarketing
Che siate a cena, in una riunione di lavoro, o in vacanza, difficilmente scamperete all'assalto dei call center che vi perseguitano per offrirvi l'ultima promozione speciale, e non ricordate di aver mai dato il vostro consenso per essere chiamati sul...
Leggi tutto 661 Visite 0 Voti

Privacy & Società

Privacy, tracciati dati sensibili: class action da 3,7 milioni di dollari per i sex toys
Quasi quattro milioni di dollari, circa 10mila dollari a testa per ogni cliente. È la cifra che Standard Innovation, azienda canadese produttrice di vibratori smart, ha scelto di pagare per risolvere la class action intentata dai propri utenti. La ragione? La compagnia...
Leggi tutto 449 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Sapresti rispondere?

Il responsabile del trattamento è una figura unica?
Non necessariamente. Si possono nominare più responsabili del trattamento, anche esterni al proprio ente, se ciò è reso necessario dall'esigenza della divisione dei...
Leggi tutto 18627 Visite 0 Voti

Community

Altre discussioni »

 599 visitatori online