Quali sono le novità privacy in materia di notificazione?

Stampa

Il Codice della Privacy ha ridotto a pochi casi essenziali l’obbligo di notificare il trattamento di dati. Nel contempo, è stato attribuito allo stesso Garante il potere di individuare ulteriori trattamenti da esonerare o da sottoporre all’obbligo di notificazione in relazione al grado di loro pericolosità per i diritti e le libertà dell’interessato.

 

Con un provvedimento del 31 marzo 2004, il Garante ha individuato gli altri trattamenti di dati personali che non dovranno essere oggetto di notificazione e che interessano, a date condizioni, imprese, enti locali, operatori sanitari (in particolare medici di medicina generale e pediatri), liberi professionisti, datori di lavoro.

 

L’Autorità è successivamente intervenuta con alcuni chiarimenti rivolti rispettivamente al mondo produttivo privato (settori bancario, assicurativo, industriale e del commercio) e alla sanità, per sciogliere alcuni dubbi ricorrenti sulla corretta applicazione della normativa in materia di notificazione (escludendo, per esempio, tale obbligo per sistemi di registrazione di ingressi ed uscite sul luogo di lavoro ed impianti di videosorveglianza).
e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 21 Novembre 2012 11:04 )