Dati traffico telefonico e telematico conservati per 6 anni

E-mail Stampa PDF

I dati del traffico telefonico e telematico e i dati relativi alle chiamate senza risposta saranno conservati per 6 anni. Lo stabilisce una norma contenuta nella legge europea 2017, approvata in via definitiva dalla Camera. L'articolo 24 del testo, infatti, fissa in settantadue mesi il termine di conservazione dei dati di traffico telefonico e telematico, la cosiddetta data retention, nonché dei dati relativi alle chiamate senza risposta, "al fine di garantire strumenti di indagine efficaci a fronte delle straordinarie esigenze di contrasto al fenomeno del terrorismo, anche internazionale".

La disposizione, inserita nella legge europea a luglio a Montecitorio con un emendamento del deputato Pd Walter Verini e confermata al Senato, attua l'articolo 20 della direttiva ue 2017/541.

La data retention in Italia era fissata dal codice della privacy in due anni per il traffico telefonico, un anno per quello telematico, 30 giorni per le chiamate senza risposta. Era stata poi allungata con il decreto legge antiterrorismo del 2015 che imponeva fino al 30 giugno 2017 l'obbligo di conservazione dei dati relativi al traffico telefonico o telematico, esclusi comunque i contenuti di comunicazione, detenuti dagli operatori dei servizi di telecomunicazione, di quelli relativi al traffico, nonché dei dati relativi alle chiamate senza risposta, trattati temporaneamente da parte dei fornitori di servizi di comunicazione elettronica accessibile al pubblico oppure di una rete pubblica di comunicazione, telefonico o telematico. Il 30 giugno dunque la proroga che consentiva di conservare i dati è scaduta, il governo non è intervenuto, ci ha pensato il parlamento.

La norma, duramente criticata dal Garante della privacy, Antonello Soro, a luglio e da Hermes - centro per la trasparenza e i diritti umani digitali che hanno parlato di "conservazione indiscriminata" -  è passata nel silenzio dell'aula della Camera con 247 voti a favore, contrari 72 e 44 astensioni.

Fonte: La Repubblica

e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 07 Febbraio 2018 09:48 )  

Chi ci sostiene?

Tra i nostri sostenitori c'è anche

Login

Newsletter

Rimani aggiornato con le nostre news periodiche
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
Ho letto l'informativa e presto il mio consenso

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 7097
Membri online : 0
Mese corrente : 0 iscritti
Totale soci: 1759

Regolamento UE 2016/679:il Data Protection Officer

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Visitatori Online

 527 visitatori online

Aziende ed enti che aderiscono a Federprivacy

Recensioni Stampa

Millionaire, la privacy come nuovo business 15 Febbraio 2018, 10.21 Federprivacy
Millionaire, la privacy come nuovo business
La Privacy come un business per DPO e consulenti con il GDPR in un'intervista al presidente di Federprivacy pubblicata in uno speciale di Lucia Ingrosso sulla rivista Millionaire di febbraio in edicola, che ha intervistato anche il Garante Europeo...
Leggi tutto 1643 Visite 0 Voti
Al via il corso per Data Protection Officer al CNR di Pisa
In partenza il corso di formazione manageriale per DPO con un percorso di 124 ore che inizierà il 16 gennaio per terminare con l'esame finale il 30 marzo. Bernardi: "Per garantire un elevato livello della qualità della formazione abbiamo ingaggiato 23...
Leggi tutto 2727 Visite 0 Voti
Shopping online, il vademecum per acquisti sicuri durante le festività
Un italiano su due fa acquisti su internet, ma pochi utenti sanno riconoscere un sito non sicuro. Con l’avvicinarsi delle festività natalizie, nei prossimi giorni si registrerà il picco degli acquisti in rete. Federprivacy ha stilato un vademecum per...
Leggi tutto 2406 Visite 0 Voti

Privacy & Società

Privacy:Ue, no negoziati su protezione in intese commerciali
La tutela dei dati personali non può essere oggetto di negoziati nelle intese commerciali tra l'Ue e un Paese terzo, in quanto questa sarà sempre sottoposta strettamente al rispetto delle norme europee in materia. E' quanto ha messo nero su bianco il Collegio dei...
Leggi tutto 1633 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Sapresti rispondere?

Cosa sono le BCR (binding corporate rules)?
Si tratta di uno strumento volto a consentire il trasferimento di dati personali dal territorio dello Stato verso Paesi terzi (extra-UE) tra società facenti parti dello stesso gruppo d'impresa. Si concretizzano in un documento contenente una serie di clausole (rules)...
Leggi tutto 10707 Visite 0 Voti

Community

    • Responsabile esterno??
    • Le caratteristiche dell'atto le ho viste, grazie. Ma era proprio capire, se è eccessivo nominare...
    • 5 Mesi 6 Giorni fa
    • Responsabile esterno??
    • Io mi atterrei a quanto riportato sul sito del Garante, dove si legge: Il Reg UE fissa più...
    • 5 Mesi 1 Settimana fa
    • Responsabile esterno??
    • Con il nuovo Regolamento Europeo come, secondo voi, è meglio identificare le società "destinatarie" dei...
    • 5 Mesi 1 Settimana fa

Altre discussioni »

 527 visitatori online