Droni, con il GDPR necessario rispettare precise regole sulla privacy

E-mail Stampa PDF

Con la definitiva entrata in vigore del nuovo Regolamento UE 2016/679 sulla protezione dei dati personali, dal 25 maggio 2018 la privacy cambia le regole normative, ma impone anche un cambiamento del modo di concepire questo tema da anni considerato una burocrazia inutile dalle aziende e qualcosa simile a un'utopia dagli utenti, sempre più pervasi da un' infinità di strumenti e tecnologie che invadono la loro sfera privata.

Tra questi c'è anche il fenomeno dei droni, che sempre più spesso vediamo volare sulle nostre teste. Con il nuovo Regolamento europeo, le aziende che li producono e che li commercializzano avranno l'onere di rispettare una serie di precise regole, tra cui i princìpi di privacy by design e privacy by deafult, quindi tali apparecchi dovranno essere costruiti e configurati per raccogliere meno dati personali possibile. E anche se i droni sono perlopiù utilizzati per ludiche nel tempo libero, non c'è affatto da scherzare con la privacy perchè trascurare le prescrizioni delle misure varate da Bruxelles comporterà sanzioni fino a 20 milioni di euro o fino al 4% del fatturato annuo dei trasgressori.

Ma se nella società attuale sono generalmente i cittadini le vittime rassegnate di violazioni sistematiche della loro privacy, con l'utilizzo dei droni per scopi ricreativi può essere l'utente stesso che più o meno consapevolmente, e talvolta forse anche per curiosità, può trasformarsi nell'artefice di attività intrusive nella vita privata altrui, rischiando di pagarne poi care le conseguenze.

E' per questa ragione che Federprivacy parteciperà al Dronitaly il 24 marzo per parlare di questo argomento, e il Garante per la protezione dei dati personali se ne è occupato di recente fornendo una serie di consigli per far sì che l'utilizzo dei droni a fini ricreativi sia rispettoso della normativa in materia di privacy, raccomandando ad esempio di prestare attenzione a non invadere l'intimità e gli spazi personali altrui, comunicando preventivamente agli interessati che potranno essere ripresi da eventuali videocamere installate sugli apparecchi, e diffondendo poi le immagini delle persone su Internet e social network solo se queste hanno dato il loro consenso, oppure in alternativa rendendo i loro volti e i loro dati personali non riconoscibili.

Per quanto possa sembrare arduo e fastidioso sottostare a tutte le prescrizioni implicate, non bisogna dimenticare che è una sfida che tutti siamo chiamati ad affrontare, sia che siamo imprenditori che privati cittadini, perchè quella sulla privacy è una normativa che tutela un diritto fondamentale e le libertà dell'individuo.

Nicola Bernardi, Presidente di Federprivacy -  @Nicola_Bernardi

e-max.it: your social media marketing partner
Ultimo aggiornamento ( Giovedì 15 Febbraio 2018 11:01 )  

Chi ci sostiene?

Tra i nostri sostenitori c'è anche

Login

Statistiche Utenti

Totale iscritti : 7097
Membri online : 0
Mese corrente : 2 iscritti
Totale soci: 1759

Regolamento UE 2016/679:il Data Protection Officer

Cerca Delegato

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Visitatori Online

 947 visitatori online

Aziende ed enti che aderiscono a Federprivacy

Recensioni Stampa

Millionaire, la privacy come nuovo business 15 Febbraio 2018, 10.21 Federprivacy
Millionaire, la privacy come nuovo business
La Privacy come un business per DPO e consulenti con il GDPR in un'intervista al presidente di Federprivacy pubblicata in uno speciale di Lucia Ingrosso sulla rivista Millionaire di febbraio in edicola, che ha intervistato anche il Garante Europeo...
Leggi tutto 1442 Visite 0 Voti
Al via il corso per Data Protection Officer al CNR di Pisa
In partenza il corso di formazione manageriale per DPO con un percorso di 124 ore che inizierà il 16 gennaio per terminare con l'esame finale il 30 marzo. Bernardi: "Per garantire un elevato livello della qualità della formazione abbiamo ingaggiato 23...
Leggi tutto 2514 Visite 0 Voti
Shopping online, il vademecum per acquisti sicuri durante le festività
Un italiano su due fa acquisti su internet, ma pochi utenti sanno riconoscere un sito non sicuro. Con l’avvicinarsi delle festività natalizie, nei prossimi giorni si registrerà il picco degli acquisti in rete. Federprivacy ha stilato un vademecum per...
Leggi tutto 2173 Visite 0 Voti

Privacy & Società

Privacy:Ue, no negoziati su protezione in intese commerciali
La tutela dei dati personali non può essere oggetto di negoziati nelle intese commerciali tra l'Ue e un Paese terzo, in quanto questa sarà sempre sottoposta strettamente al rispetto delle norme europee in materia. E' quanto ha messo nero su bianco il Collegio dei...
Leggi tutto 1425 Visite 0 Voti

Le Notizie di oggi

Sapresti rispondere?

Quali sono i reati previsti dal Codice della Privacy?
Le responsabilità penali sono molto pesanti sia per la gravità delle sanzioni sia per la numerosità degli illeciti che danno adito alla repressione. Sono previste le seguenti...
Leggi tutto 18618 Visite 0 Voti

Community

    • Responsabile esterno??
    • Le caratteristiche dell'atto le ho viste, grazie. Ma era proprio capire, se è eccessivo nominare...
    • 4 Mesi 1 Settimana fa
    • Responsabile esterno??
    • Io mi atterrei a quanto riportato sul sito del Garante, dove si legge: Il Reg UE fissa più...
    • 4 Mesi 1 Settimana fa
    • Responsabile esterno??
    • Con il nuovo Regolamento Europeo come, secondo voi, è meglio identificare le società "destinatarie" dei...
    • 4 Mesi 1 Settimana fa

Altre discussioni »

 947 visitatori online